Una Torta al sapore di Cocco arricchita da marmellata alla Ciliegia


Comunicazione Tombola Natalizia: Stanno tornando indietro due Pacchi (uno è di Mara – Maranonriescoatrovarelatuamaillllllllll – e l’altro non lo so – cheilcielomiaiuti – Chi si trova a passare di qui per favore (è un po’ difficile al momento per me contattarvi privatamente perché molto sagacemente non ho preso appunti nomi-indirizzi-perdono. Sono stata molto DISORGANIZZATA e non ho pensato affatto che il periodo natalizio-poste e relativa tombola giornaliera non collimasse perfettamente con trasloco-delirio-consegne-lavoro-varie ed eventuali. Avessi fatto tutto con Amazon e non comprando fisicamente gli oggetti per poi impacchettarli-spedirli-perderli-POSTEMALEDETTE. Ok mi calmo. Insomma chiunque si trovasse a passare di qui e mi volesse aggiornare circa spedizioni ricevute e non, mi farebbe davvero un regalo gradito. Non vorrei MAI che qualcuno non avesse ricevuto il premio. Vi prego: SCRIVETE. Non mi disturbate. Non sentitevi in imbarazzo anche perché lo sono al momento io in maniera esponenziale. Ditemelo come si fa come con le vecchie amiche vere. Del tipo insomma:

“a scema! non mi è arrivato! sono xxxx. Ho vinto xxxx. Spedisci nuovamente a xxxx”. GIURO mi fate un regalo bellissimo. GRAZIE.

Chi se la ricorda la Torta Slava? Sì sì dai quella che ho cucinato insieme al mio amore Bibikitchen  (il post di Cri lo  trovi qui e il mio con annesso delirio qui. Poi c’è stata una versione Banana Cioccolato di Bibi qui). Cosa c’entra questa Torta che ho scovato nel Magazine di Donna Hay e che ho leggermente modificato (forse anche perché non so tradurre mica bene *disse ridacchiando e sputacchiando yogurt di soia alla ciliegia buonissimo)? Niente. Non c’entra niente. Però la composizione a strati di diversi elementi e soprattutto “consistenze” mi ricorda tantissimo la Torta Slava; alla quale è inutile dirlo (ma lo faccio con molto piacere) sono legatissima da un punto di vista affettivo. Si può certamente sempre “personalizzare” facilmente un dolce (di qualsiasi tipologia esso sia) ma è anche vero che non sempre si riesce nell’intento. Quando la base non è perfettamente perfetta (mi è concesso per favore? mi piace troppo) ardua assai l’impresa è (il Maestro Yoda ultimamente si impossessa delle mie poche facoltà mentali senza forza. E io felice ne sono. Assai. Smetto la. Sì).

In pratica insomma (uff quanto la faccio lunga. Ah sono qui per questo, vero *momento di coscienza finito*) questa torta che Slava non è e non ha inoltre nessuna collocazione geografica è perfetta per qualsiasi tipo di rivestimento “marmellatoso”. La base è perfetta e friabile. Il contenuto del secondo strato (marmellata appunto) può essere sostituito con qualsivoglia composto fruttoso (fatto in casa o meno. Anche un chutney dolce perché no?) per essere poi rivestito da questa pioggia “sbrisolona” di cocco mischiato ad albume. Manco a dirlo in una potenziale versione cioccolatosa la bava scorre forte in noi (“come la Forza, Maestro Yoda” - Si vede che sono in fissa con Star Wars per caso? Si nota che sono completamente con il cervello in pappa? Progetto Rotolo al tè matcha in onore della mia Elllisa e in forno cuoce Dart. Nuncelastofacendoasuperaretuttoquesto).

E’ piaciuta e molto. Idillio puro. Applausi a scena aperta. Ovazioni. Ole. Tumulti e Rappresaglie per accappararsi l’ultima fetta. Turi che ha ama particolarmente il cioccolato (come me) e non gradisce moltissimo tutto quello che è fruttoso (come  il Nippo) ha agguantato tre fette e se le è infilate in bocca stile Fantozzi-clinica tedesca-Polpetten. Certo è che bisogna:

  • raddoppiare le dosi
  • farla mangiare su un tappeto o dentro il lavandino o con una bacinella sotto il mento

Questo perché la torta non è che sia leggermente sbriciolosa. No. E’ TOTALMENTE sbriciolosa. Il cocco te lo ritrovi nel reggiseno anche giorni dopo. Un po’ come andare a farsi un giro in spiaggia alle Bahamas e scoprire mentre fai un ballo di gruppo che non riesci bene a muovere la cabeza e l’anca destra perché hai un grumo di sabbia che ti impedisce movimenti fluidi. Ora seriamente me lo spiegate come siamo finiti in un villaggio turistico con una torta? Perché non riesco a scrivere tre righe sensate con un costrutto logico dicendo cose attinenti? Ah vero. Sono io (purtroppo). Insomma. Passo alle minacce. Questa torta la dovete provare ebbbbasta. Perché è sorprendentemente facile e in più inaspettatamente piacevolmente apprezzata.

Sul fatto che sia Venerdì 17 non mi esprimo neanche. Tutti sanno quanto nonostante la mia insana follia neuronale sia in definitiva una donna logica e razionale (no Regia niente risate. Sono seria. Nei limiti che posso, certamente). Il fatto che si sia rotta la mia tazza preferita all’alba. Che il muratore canti Gigi D’Alessio in versione remix. Che il colore Marron Glacé senza ammoniaca che incautamente ho fatto ieri mi faccia somigliare a un’anziana e dolcissima vecchietta di paese (al sole perché ieri notte sembravano belllisssssssssssssimi). Che lo stendino sia volato chissà dove e adesso le calzine con i pois le indossi il volpino del vicino. Che. Che. Che.

E’ esattamente un giorno come un altro. E’ sempre un meraviglioso Venerdì 17. E io sono grata per questo (tiè sfiga maledetta. Cuoricini e sorrisini. E’ questa la tua peggior punizione).

(sono SATANA *esce di scena ridendo istericamente senza calzini a pois)

La torta

220 grammi di zucchero a velo, 80 grammi di cocco disidratato, 300 grammi di farina, 200 grammi di burro ammorbidito

Il primo strato

350-400 grammi di marmellata di ciliegia (si può sostituire con la marmellata che si preferisce. Un altro abbinamento perfetto e un po’ più in “contrasto” ? Con una buonissima marmellata di limone e zenzero magari o arancia amara non zuccherata.

Rivestimento-Crumble

300 grammi di cocco disidratato, 4 tuorli di uovo media grandezza, 100 grammi di zucchero a velo

Lavora tutti gli ingredienti dentro una planetaria. Versa il composto in una teglia imburrata e infarinata leggermente e cuoci a 180 per 25-30 minuti. Tira fuori e versa la marmellata. Rimetti dentro per altri cinque minuti e nel frattempo amalgama 300 grammi di cocco con i tuorli e lo zucchero. Otterrai una “sabbiatura” sbriciolosa. Tira fuori nuovamente la torta e  versa il rivestimento simil crumble su tutta la superrficie. Rimetti dentro fin quando il rivestimento appare dorato. Occorreranno almeno altri 12-15 minuti.

E’ molto sbriciolosa ma tanto goduriosa.

About these ads

28 thoughts on “Una Torta al sapore di Cocco arricchita da marmellata alla Ciliegia

  1. Ok. Stamattina mi sono svegliata con il forte desiderio di fare una torta al cocco per una mia amica, apro il tuo blog come prima cosa come ogni volta che accendo il pc e trovo una torta al cocco. Oggi pomeriggio la provoooo :D
    Seconda cosa.. al SONO SATANA sono morta dal ridere e il mio Mac ha rischiato di finire per terra perchè sono tutto tranne che fine e la risata a crepapelle non ha aiutato!
    Terza cosa, grazie per aver scritto che oggi è Venerdì 17, in periodo esami la mia mente impazzisce più del solito e perdo la cognizione del tempo..
    Ti voglio bene, anche se non ti ho mai vista. <3
    Ps. So che non ho scritto in un italiano definibile anche solo lontanamente corretto e chiedo venia!

  2. sull’ultima riga ho riso così forte che stanno arrivando le forze dell’ordine.
    meno male che non mi ha sentito nessuno mwahahahahahahah.
    voglio torta cocco fruttosa. voglio. VOGLIO HO DETTO.
    (“sono Satana senza calzini a pois” è il tormentone dell’anno. ho deciso.)

  3. Buonaaaaaa! E facileeeee! (sembrerebbe, ovviamente!)
    DEVO provarla! Ma se non ho la planetaria e uso un normalissimo frustino elettrico? Va bene lo stesso? Qualcuno mi risponda, please…voglio provarla questo weekend :)

    p.s. con la Nutella all’interno secondo me diventa…G-O-D-U-R-I-O-S-A!!!!

    • Ecco! quelle le ho spedite cucciolaaaaaaaaaaa!
      :*
      se non arrivano oggi sicuramente lunedì sono da te. Se lunedì non sono da te TI PREGO me lo dici ?
      ti abbraccio fortissimo e ti ringrazio TANTISSIMO !
      ( giuro non mi disturbi/disturbate. ANZI . Ve lo chiedo davvero in ginocchio di aiutarmi perché questi pacchi mi hanno fatto letteralmente impazzire. La prossima volta devo trovare un metodo più sicuro e celere )
      :*

      vediamo come va lunedì!

      • tesoro ti aggiorno, ovviamente per me è anche una scusa per scriverti senza passare da scassaballe cronica XD cmq il ritardo della spedizione lo prendo come una cosa voluta:oggi è il mio compleanno, quindi di’ la verità… è il mio regalo?! L’hai fatto di proposito ;)
        tanto love, da una che di ven 17 ci è nata!

      • AMOREEEEEEEEEEEEEEEE mi ha appena scritto mia mamma (con annessa foto su whatsapp), E’ ARRIVATO IL TUO PACCOOOOOO
        ah hem mi avevi chiesto espressamente di comunicartelo con la seguente frase:cretina, è arrivato!
        ahahahah
        me felice *.*

  4. a’matta!!!Sono Irene.ho vinto il premio (uno dei dodici) quadretto più libro. Ma non mi è mai arrivatoooooo :)
    nonperdooccasioneperricordartelo.abbattimi.subito!

  5. Non ho ancora ricevuto i pirottini, ma non mi stupisco, le Poste ce l’hanno con me…il pacchettino di Natale che ho mandato ad Angela è andato perduto, quello che ho spedito a Titti è tornato indietro per la seconda volta… :( vorrà dire che mi farò questa torta per riprendermi dal dispiacere!!! ;) bacetti stellina!!! <3

  6. Io non ho ancora ricevuto il libro+ scatolina :’( spero non se lo siano perso!!! Poste malefiche!!!! Se ti serve ti rimando mail! Ps ammazza che torta :)

  7. COMUNICAZIONE DI SERVIZIO: il pacco libro+quadro non è mai arrivato. Non so se l’hai rispedito per la 3a volta, ma non arrivano avvisi né niente. Se quando poi spedirai (con tutta la calma del mondo tanto qua sto) riusciresti a darmi il tracking così posso starci dietro è cosa faiga e bella <3

    Per il resto già mi vedo trangugiare tonnellate di quella torta con dell'earl grey <3

  8. Pingback: Il Riassunto del Mese – La Cucina Psicola(va)bile di Iaia & Maghetta Streghetta

  9. Pingback: Il Riassunto del Mese – La Cucina Psicola(va)bile di Iaia & Maghetta Streghetta

Dimmene 4 ! ( ma anche 12)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...