FumettoRicetta: Crema al Cammello. Ah no. Caramello


Urge assolutamente un ripasso e un aggiornamento su tutte le creme possibili e inimaggggginabbbbili perché è proprio nel Periodo Natalizio che occorrono di più ( non è vero ma le dita stanno scrivendo questo mentre io penso ad altro. Tipo: ma allora monto l’albero rosso, l’albero bianco, l’albero verde o quello argentato? E chi purtroppo mi conosce SA che non è per dire. Ho davvero quattro alberi di Natale*disse fischiettando fingendo indifferenza).

diapositiva albero argento

diapositiva albero verde

diapositiva albero bianco

diapositiva mai pervenuta dell’albero rosso perché non l’ho mai montato. Ma misachequestannolofaccio.

Per dire che un semplice cupcake anche solo alla vaniglia può diventare “insolito” e adatto a più persone. Mi è sempre piaciuta molto l’idea di personalizzare a secondo dei gusti (quante volte l’ho detto? un milione o tre?). Si potrebbe fare una sorta di Cupcake Party; ovvero organizzare due dozzine di cupcake (ma anche di più) base : 12 alla vaniglia e 12 al cioccolato riuscirebbero a ricoprire un range ancora più ampio, e fare una miriade di ciotoline con varie creme. Creme che vanno dalle più nauseabonde, ovvero di burro e zucchero, sino a ganache un po’ più delicate e perché no: ricercate. Per queste ultime intendo anche contrasti azzardati. Si possono fare coperture incredibili che vanno dai gusti “comuni” del pistacchio sino ad arrivare a incredibili essenze. Una su tutte la rosa. Avevo sempre sminuito il gusto della rosa. Poi complice una marmellata di petali di rosa, che mi ha fatto sobbalzare, ho cominciato a dar molto più credito a questo incredibile sapore mediorentale ( a patto che ce ne si cibi a dosi minime).

[Continua a leggere...]

World Vegan Day ? Red Velvet Cupcake Vegani. Ecco


Seguo un’alimentazione vegana ma non mi definisco tale per una serie di ragioni che ho snocciolato piùpiùpiù volte. Tanto da diventare noiosa ma. Confermo che con l’alimentazione vegana la mia vita è cambiata. In meglio ma non ho la necessità di stressare il mondo tutto e gridarlo ai quattro venti.

Sta di fatto che oggi per il World Vegan Day dei Red Velvet Cupcake in tema con l’Halloween appena trascorso, mi sembrano davvero l’ideale-

[Continua a leggere...]

I Cupcake Ragno per Halloween ? si puòòòò fareeeee


[Continua a leggere...]

La libreria di Iaia: 200 Cupcakes di Joanna Farrow


Mica ho dimenticato la Rubrica de La libreria di Iaia. Solo che. Vabbè.

Uhhhcheccarinoquestocosinopiccino. Questo si dice trovandosi davanti questo librotto piccolo ciocciotto della De Agostini a circa dieci euro (ma anche meno su Amazon). Il formato è piccolo, pesantuccio ma non troppo e con colori tenui e kawaii pastello che ti fanno diventare ebete e pucci pucci. Le foto sono tagliate in modo da adattarsi al formato e nonostante io detesti questo taglio faccio fatica e non voler ugualmente bene all’impaginazione. Non troppo ricercata, senza tanti frizzi e lazzi ma utile, confortevole e soprattutto comune. Come la carta, lo stile e l’impaginazione.

[Continua a leggere...]

Appunti estemporanei tra mini cupcake, glassa di cioccolato e pioggia di zuccherini


[Continua a leggere...]

Cupcake con Glassa al limone e fiori di lavanda


Ho acquistato i fiori di Lavanda da Tiger Store a Torino. Li cercavo da un po’ e ahimè nella mia amata terra è difficile trovare anche quello che semplice è. Ma non mi lamento. C’è sempre lo shopping online e c’è sempre la mia spacciatrice ufficiale torinese Piolacheamo. In sintesi propongo questi miniminimini graziosissimi cupcake, anche se gli ingredienti possono naturalmente far sfornare una bella tortona agrumata perfetta per la Pasqua e per questi sapori limone-arancia che presto saranno un triste ricordo su cui piangeremo per lasciare spazio al tripudio di fragole, frutti esotici e ritmi latino cubani (cosa sto dicendo?). I fiori di lavanda, in questo tripudio primaverile improvviso che si è riversato da queste parti (oggi c’è un sole che davvero non ci si crede sia Marzo. E un caldo pazzesco. Sono passata da scrivere con il plaid e il teporino di Hello Kitty a terrazza-manichecorte- camicia leggera-Caffè fumante senza battere i dentini), sono un degno inizio per aprire le danze.  [Continua a leggere...]

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 9.524 follower