Ultime Fermatempo da Instagram


 

Se ti fa piacere seguirmi su instagram mi trovi come Maghettastreghetta

http://instagram.com/maghettastreghetta/

Welcome October Horror Story


Giusto per riesumare un po’ il Flickr abbandonato ,  il Pinterest che dimentico sempre e dare il Benvenuto a questo Ottobre. Sarà impegnativo, ricco di novità, progetti, colpi di scena e qualche gridolino che non guasta mai. Ieri sono stata parecchio al telefono e questo è stato il risultato. Sul fatto che ami le maschere di Frances Conroy in American Horror Story credo ci sia gran ben poco da dire; il mio subconscio mi porta a lei ed a una sorta di venerazione al grido di “Balenciagaaaaaaaaaaaa”. Ed adesso passiamo alle cose importanti: Domani è Sabato vero? E poi si va in ferie fino al 2018, giusto?

Alle 12:12 dopo i Muffin al Cioccolato con la violetta di ieri arriverà un piatto correlato sempre alla prima stagione: Bloody Mary e Omelette.

Questo Blog non va mai in vacanza ma ve le augura con tutto il cuore (e pure il fegato e i polmoni)


Koi e io ci faremo un giro giù per i dodici mari tra pesci, meduse, alghe e qualche creatura incantata. Purtroppo viene con noi anche il Nippotorinese che chiaramente non sa guidare il sommergibile, né tanto meno adeguarsi alla vita di bordo, e per questo motivo sarà rinchiuso nelle segrete (ci sono delle cucine lì. Dovrà prepararci tanto sushi vegano come piace a noi).

Io e Koi pubblicheremo un bel po’ di FumettoRicette (sono molto fortunata in quanto lei mi è davvero di grande aiuto. Sa usare la Tavoletta grafica meglio di me; anche se a ben pensarci non è che ci volesse tanto), frutto di alcuni esperimenti sorprendentemente colorati. Preludio delle tante sorprese che ci saranno qui a Settembre. Insomma: partiamo insieme?

Prima tappa? Lunedì 18 Agosto: Caraibi.

Ci vediamo quiquaggiù. Sapete dove scovarmi nel caso. Buon riposo mentale e fisico a tutti (mandate qualche cartolina, santapizzetta!).

The Rocky Horror Picture Show e Time Warp tutta la vita!


Nel mio Libro “Le Ricette di Maghetta Streghetta” edito da Mondadori a pag. 98 all’interno dello strambissimo calendario da me allestito ho inserito il 9 Agosto. Poteva forse mancare la Notte buia e tempestosa (davvero molto tempestosa) nella quale Janet e Brad in seguito a un guasto alla loro macchina cercano rifugio nel castello del Dottor Frank-n-Further? Visione iconica-mitologica-terminianniottantaacaso, The Rocky Horror Picture Show detta legge a distanza di quaranta anni. Trasgressivo nel senso più profondo del termine ma mai volgare nella sua totale illogicità e pregno di metafore, scomoda addirittura parallellismi con Lynch (a mio modestissimo parere, chiaramente). Irriverente ma sempre morigerato ed equilibrato, sul mio libro l’ho definito una miscellanea di fantasia e genialità e in effetti non riesco a sintetizzare meglio di così. Non mi stanco mai.

Di cibo in The Rocky Horror Picture Show non ce n’è moltissimo anche se nella scena iniziale grazie a qualche inquadratura del banchetto/festa/balletto iniziale/presentazione Frank qualcosa si scorge. Pure dei krapfen apparentemente. E’ lo stinco però il piatto forte. Quello che taglia con una sega elettrica (che bramo da anni) Frank in persona lasciando alludere che di tutto si tratti tranne che di carne. Animale.

Facciamo ciao ciao con la manina a Eddie?

Sul libro se ti fa piacere trovi la Ricetta dello Stinco di maiale glassato al miele e spezie con diverse idee per dei chutney indiani classici e rivisitati. Uno su tutto quello Pera e Cipolla che anche qui sul Blog ha riscosso un successo incredibile!

Adesso la domanda importante: Tu lo sai ballare il Time Warp, vero?

Earth Day – La Giornata della Terra


Non sono riuscita a farvi gli Auguri di Pasqua dignitosamente. Pubblicare le conigliate varie etcetera. A  fare tutto quello che avrei voluto. Non sono riuscita neanche a rispondere ai commenti precedenti. Insomma non sono riuscita a fare quello che mi rende più felice. Ma sono ostinata.

E adesso rimedio confondendovi un po’ con “Buona Giornata della Terra!” (furbo, no?)

La FumettoRicetta (inedita) mai uscita sul libro: Le Stelle filanti


Sul Libro erano previste tre ricette per ogni Menu speciale, ovvero Carnevale, Pasqua, Halloween e Natale (sempre per fare 3×4=12. Ok 118 sono quiiiiiiiiiii); poi durante l’impaginazione si è deciso diversamente e ci sono quattro FumettoRicette inedite (a questo punto bisognerebbe fingere entusiasmo, sì).

Nel Menù di Carnevale comparivano le stelle filanti, che poi sono le solite Bugie – Frappe – Galani – Chiacchiere  su cui ho sproloquiato a lungo sia qui che negli anni scorsi.

Quest’anno mi sono lanciata in una versione iper fashion anni settanta con pois e righe aggiungendo note di zenzero e cioccolato, giusto per non ripetere sempre le stesse esecuzioni e nello specifico ho deciso di adoperare un’altra ricetta e non la fida alleata che se ti fa piacere puoi trovare cliccando qui. Invece che “semplici” stelle filanti colorate ma perfettamente dritte e leggermente gonfiette mi ero proprio intestardita di volerle quanto più simili a quelle originali; attorcigliate perfettamente come boccoli caldi caldi da babyliss. Solo il cielo sa quanto ci sono stata a fare quella stella gialla senza bruciarla e rendendola perfettamente arrotolata. Solo il cielo sa quanto mi sia stata vicina in quel momento Santissima Signora Pina *segue inchino e preghiera*. Continua a leggere