Welcome October Horror Story


Giusto per riesumare un po’ il Flickr abbandonato ,  il Pinterest che dimentico sempre e dare il Benvenuto a questo Ottobre. Sarà impegnativo, ricco di novità, progetti, colpi di scena e qualche gridolino che non guasta mai. Ieri sono stata parecchio al telefono e questo è stato il risultato. Sul fatto che ami le maschere di Frances Conroy in American Horror Story credo ci sia gran ben poco da dire; il mio subconscio mi porta a lei ed a una sorta di venerazione al grido di “Balenciagaaaaaaaaaaaa”. Ed adesso passiamo alle cose importanti: Domani è Sabato vero? E poi si va in ferie fino al 2018, giusto?

Alle 12:12 dopo i Muffin al Cioccolato con la violetta di ieri arriverà un piatto correlato sempre alla prima stagione: Bloody Mary e Omelette.

La FumettoRicetta (inedita) mai uscita sul libro: Le Stelle filanti


Sul Libro erano previste tre ricette per ogni Menu speciale, ovvero Carnevale, Pasqua, Halloween e Natale (sempre per fare 3×4=12. Ok 118 sono quiiiiiiiiiii); poi durante l’impaginazione si è deciso diversamente e ci sono quattro FumettoRicette inedite (a questo punto bisognerebbe fingere entusiasmo, sì).

Nel Menù di Carnevale comparivano le stelle filanti, che poi sono le solite Bugie – Frappe – Galani – Chiacchiere  su cui ho sproloquiato a lungo sia qui che negli anni scorsi.

Quest’anno mi sono lanciata in una versione iper fashion anni settanta con pois e righe aggiungendo note di zenzero e cioccolato, giusto per non ripetere sempre le stesse esecuzioni e nello specifico ho deciso di adoperare un’altra ricetta e non la fida alleata che se ti fa piacere puoi trovare cliccando qui. Invece che “semplici” stelle filanti colorate ma perfettamente dritte e leggermente gonfiette mi ero proprio intestardita di volerle quanto più simili a quelle originali; attorcigliate perfettamente come boccoli caldi caldi da babyliss. Solo il cielo sa quanto ci sono stata a fare quella stella gialla senza bruciarla e rendendola perfettamente arrotolata. Solo il cielo sa quanto mi sia stata vicina in quel momento Santissima Signora Pina *segue inchino e preghiera*. Continua a leggere