La moda del momento? L’acqua aromatizzata!



Detto da una che era obesa e beveva due litri di coca cola al giorno (se andava bene, eh. Altrimenti tre) ed ettolitri di gatorade (quello blu! prendi quello blu!) mischiato all’acqua frizzante (lo so lo so. Ma sono pur sempre figlia di un tipo strano che beve chinotto con il vino e mette la limonata nell’aranciata. Sì Turi, sto parlando di te) fa anche un po’ ridere (come del resto detto da una che ha un “food blog” e non è una food blogger).

(la finiamo con le parentesi?)

A maggior ragione se nonostante poi il cambio fisico e la totale repulsione per la bibita sciogli-grasso-cuscinetti-vespa-50 in questione mi è comunque rimasto un problema GRAVISSIMOSCRITTOTUTTOMAIUSCOLO con l’assunzione giornaliera di liquidi. Nel senso che io non bevo. Se riesco a bere un bicchiere di acqua al giorno è tanto. Anche se sono nel periodo allenamento. Anche se sudo sopra il tapis roulant per tre ore. Anche se salgo e scendo le scale otto volte al giorno. Anche se e tutti gli anche se degli anche se.

Non bevo. Ho scaricato diverse app per ricordarmi di farlo. Ho costretto il Nippotorinese a rimproverarmi. Ho espressamente imposto a SantaSignoraPina di presentarsi al mio ridicolo cospetto con un bicchiere di acqua ogni ora. Ho supplicato mia mamma di farmi flebo di acqua a mia insaputa e non in ultimo ho dato l’autorizzazione a BestiaBionda di picchiarmi ogni tot ore quando è qui. Alessandra e Cristiana mi mandano sms con su scritto “beviiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii” minacciando di lasciarmi qui per sempre con il Nippotorinese e di non portarmi lì nell’oasi del Mirto dove cani coccolosi e dolci si rincorrono sul mare di Sardegna ma.

Io non bevo.

[Continua a leggere...]

Cotoletta di Seitan con patate lesse ed Edamame (e tanto Wasabiiiiiiiiiiiiii)




Avevo delirato circa la cotoletta di seitan dopo la visione dell’ultima (ma proprio ultima ultima nel senso che è l’ultima. Ultima l’ho detto?) stagione di The Killing qui componendo (gerundio a caso)  un panino vegetariano gustosissimo che aveva fatto tribolare il Nippotorinese (tribolare non c’entra nulla ma è un termine che mi piace molto e che purtroppo non posso adoperare mai. Oggi mi andava di farlo e quindi l’ho infilato a caso in questa frase. La tecnica della dissimulazione e del rincretinimento, per chi ha il coraggio di leggermi, è un’arte. Oltre che un atto di masochismo, intendo).

In realtà lo ha fatto entusiasmare. Avrebbe tribolato se l’avessi mangiata io sotto i suoi occhi senza dargliene un pezzetto. Ipotesi neanche troppo lontana dalla realtà e dal mio volere ma ultimamente ho solo voglia di frutta e nei momenti di perdizione assoluta di sushi vegano. Niente altro.

Insomma per dire che la cotoletta di seitan in crosta di crusca è ormai una certezza. In più si può pure preparare in situazioni di pericolo quali non avere una cucina funzionante. Lo dico con cognizione di causa, chiaramente. Non richiede chissà quali preparazioni e pure al microonde, semmai le padelle fossero negli scatoloni, risulta essere meno suola di scarpa rigida di quanto si pensi. Che è già una grande vittoria, no? Il seitan prima di essere bello arrotolato e panato sulla spiaggia di Crusca, come fosse a Bora Bora, nonostante sia già umido di suo può essere bagnato con l’uovo per i vegetariani o con succo di limone/olio extra vergine di oliva per i vegani.

[Continua a leggere...]

Piselli gialli spezzati (e speziati) con Mandorla di Avola croccante e Avena al sapore di Agrumi di Sicilia



[Continua a leggere...]

Vermicelli di Soia con Verdure- Trovo VideoRicette private su Youtube che risalgono ai primi di Ottobre


Reperti archeologiciculinari riportati in vita. Potevano stare là dove erano sepolti. Convengo.

Tartare di Pesce Spada con gli Agrumi: VideoRicetta con Bestiabionda


[Continua a leggere...]

Pasta alla Norma Vegana (VideoRicetta Notturna)


[Continua a leggere...]

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 9.523 follower