John e Nancy – Uno Smoothie Puro, Limpido e Coraggioso


Sin City è una serie di storie a fumetti di rara bellezza nate dalla meravigliosa penna di Frank Miller, che amo. Pubblicata negli Stati uniti con uno stile raffinato dark e noir, racconta le storie che avvengono a Basin City (abbreviata in Sin City, per l’appunto). Ambientata nella Gomorra fumettistica ovvero la Città del Peccato dove si intrecciano e diramano storie indipendenti che diventano micro e macro storie le une nelle altre, è di quelle letture che non andrebbero mai tralasciate. Neanche per chi proprio amante del genere fumetto non è. Ero a Rimini quando per la prima volta ho aperto il primo volume. Io e il Nippotorinese ci conoscevamo da poco tempo. Lui lavorava in giro per il mondo con la base a Coriano, paesino che porto nel cuore e nel quale vorrei ritornare; fosse solo per fare un giro al supermercato Boschetto e poi alle Befane (e poi correre dalla mia Luci, sì. E Frugoletto). Lavorava moltissimo quando era fermo in Italia e visto che non poteva sempre lui volare a Catania, a volte per lunghi periodi stavo io lì. Due, tre settimane. Ci vedevamo praticamente solo la sera. Io stavo tutto il giorno ad aspettarlo. Avevo un enorme portatile che pesava dieci chili. Rosso. Si chiamava Kokoro e una delle prime chiavette fiammanti che mi permetteva di connettermi. Stiamo parlando di dieci anni fa nonostante sembri proprio pochi fogli girati di calendario fa.  Non sono mai stata particolarmente amante di questo genere e il Nippotorinese lo sapeva eccome; solo che il disegno e i colori, era sicuro, mi avrebbero fatto completamente perdere la testa. Nonostante le storie fossero troppo forti. Lontane anni luci da quello che mi piace, pur trattandosi di dark, mi sono raffrontata sin da subito con qualcosa che visivamente ha cambiato moltissimo il mio modo di concepire il fumetto e l’arte infinita che vi è intorno. Non ero ancora appassionata di Graphic Novel. Non c’era stata ancora la Satrapi che mi aveva fatto commuovere come poche volte e non conoscevo neanche il mio mito Delisle. Era proprio tutto agli inizi in fatto di fumetti. Fino ad allora. Fino a quando non è intervenuto il Nippo, intendo. Io non avevo ancora bene capito le potenzialità e l’impatto che da lì avrebbe avuto tutto questo nella mia vita e nelle influenze visive che ne sono derivate.

[Continua a leggere...]

1000 Nuovi Amici


[Continua a leggere...]

E domani?


(Un complicatissimo rompicapo eh)

E….. domani?


Giusto un bacio


Maghetta Streghetta su Eat Parade- Telegiornale Rai 2


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 9.525 follower