Un orsetto a colazione


Il toast di ieri? Quello che doveva riaprire le danze sul mio canale Youtube? Poi si è trasformato in un Toast-Orsetto salvando pure un maialino senza cedere al lato oscuro del prosciutto e formaggio; che per inciso era più facile da propinare qui a stagnini e compagnia bella perché l’abbinamento miele-banana-mirtillo non è che abbia riscosso chissà quale successo. Inutile dire che quello alla nutella, sì. Quando penso che all’odore della nutella svenivo in preda alle voglie (anche dopo la dieta, intendo) ed adesso provo una nausea irrefrenabile riesco a fare d’istinto solo una cosa:

alzare la testa al cielo e urlare “doveeeeeeeeeeeeeee SONOOOOOOOOOOOOOOO?!?!?! In che galassia mi avete portatoooooooooooooooooo?!?!??!? Chi sono iiooooooooooooooo?!??!?!? di chi è questo corpo e questa testaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa??!”. Continuo così per due ore. Cercando di stabilire un contatto con le popolazioni aliene e poi sconfitta, quando mi rendo conto che nessuno riesce a captare i miei segnali/si tappa le orecchie e mi lascia qui (mi sa che è la seconda), mi dirigo verso gli acquarelli e ricomincio.

A colorare. In attesa che qualcuno venga a salvarmi.

Cos’è che dovevo dire? Ah sì. L’orsetto a colazione. Io dico che è proprio una bella idea; giusto per cantarmela, suonarmela e pure colorarmela.

Ti va di iscriverti al mio Canale Youtube? Clicca qui!

la VideoRicetta del Rotolo


Datosi (mi è sempre piaciuto moltissimo datosi) che mancava la VideoRicetta base del Rotolo ieri  ho agito tra fulmini, nebbie e saette (é arrivato l’inverno anche qui). Il voice over (eh. quanta professionalità?) è stato registrato durante questa interminabile notte di insonnia. In pratica ho montato immagini orrende mischiando tutto a un delirio neuronale notturno con annessa risatina isterica per festeggiare i quasi mille iscritti sul Canale Youtube.

Sono o no il Genio indiscusso dei Social? Suppongo proprio di sì. Visto però che non conosco la vergogna ( e più il tempo passa e più dovrei provarne) ecco qui l’ennesima inutilità in formato video. Che bell’inizio week end è?

[Continua a leggere...]

Riassunto delle Befanate Precedenti


Le nuvole sanno un po’ di pepe rosa


[Continua a leggere...]

Lokum – Turkish Delight – VideoRicetta


Il 2014 avrà un sapore di Fiaba e di Pappamondo. Tutto quello su cui blatererò riguarderà prettamente giri intorno al mondo che esiste e che è stato creato. Terra e Fiabe. Poi pian piano si capirà pure il perché ( un’aura di mistero scese su sui capelli – e soprattutto sulle doppie punte).

Fatto sta che per diversi progetti lavorativi e di piacere ho già da un bel po’ a che fare con Ricette provenienti da diverse parti del Mondo ( la mia Rubrica Pappamondo insomma) e correlazioni con Fiabe senza contare la Rubrica Cibo e Cinema. Cosa voglio dire? Che non sarà più inconsueto (quando lo è stato?) vedere la foglia di Banana qui come anche il dolcetto turco o prodotti bizzarri. Miro a diventare la Zimmern sicula solo che al contrario di lui non assaggerò nulla, CHIARAMENTE. Perché l’altra sera mentre spiaggiata sul divano mi passavo l’antirughe nel contorno occhi l’ho visto fermo ad un camioncino mentre divorava una cavia con l’avocado dentro un Tacos.

No fermi un attimo. D’accordo che non accetto il fatto di passarmi l’antirughe nel contorno occhi con costanza ma adesso devo pure sopportare il fatto che sia legale fermarsi ad un camioncino e mangiare Tacos con Cavie e Avocado? Per me poco fa differenza mangiare agnello o maiale come anche cavia o gatto o cane e quaglia. Sono incoerente nella maggior parte della mia esistenza ma un flebile barlume contrario c’è. Ho deciso difatti di non mangiare il Coniglio perché lo rispetto quanto il cane. Allo stesso modo il gatto , il ratto e il bisonte. Se non mangio un cane non vedo perché mai dovrei mangiare un cavallo. E così via fino alla luce che ti abbaglia e la razionalità ti colpisce. Per dire insomma che vedere la cavia nel tacos con la salsa di soia insieme ai testicoli speziati dell’anatra mi ha gettato nel buio assoluto. Come sempre, inciso.

[Continua a leggere...]

Il Carbone di Zucchero della Befana (VideoRicetta)


Il Carbone di zucchero per la Calza della Befana  l’ho pubblicato sul Blog  il 5 Gennaio del 2011 dopo aver vestito, insieme a Mamma e SantaSignoraPina, un Rabbid da Befana (a seguire diapositiva) e aver provato per la prima volta in vita (e ultima tra l’altro) a cucinare l’ossobuco (pure la FumettoRicetta ho fatto. Ero sicuramente sotto l’abuso degli zuccheri pesantissimi dei fichi secchi. Niente è cambiato da allora). Seguendo la mia ricetta ho riconfermato due semplicissimi concetti comuni a tutti:

  • - mi spiego male
  • - aggiungo dettagli inutili ma così inutili che la parola inutile non rende l’inutilità

Per questo motivo mi sono detta che dovevo semplificare (risate registrate, grazie regia. Le prime dell’anno tra l’altro! Yeahhh!). Rifare. E provare a spiegarla più facilmente questa ricettina semplicissima. Ho pochi dubbi sul fatto che non ci riuscirò ma il fatto che ne ticchetti convinta mi rende estremamente sicura che la caparbietà e l’ostinazione sono due dei punti cardine del mio io.

[Continua a leggere...]

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 9.538 follower