Skip to content

Maghetta Streghetta Pastiglietta. La Lattina di Pastiglie Leone di Maghetta Streghetta


ECCOLA !!!!!!!!!!!!!  sul sito

Dal 12 al 18 Dicembre, solo per una settimana, in prevendita sullo Shop Online di Pastiglie Leone per chi ha fretta di avere una scatolina di tempo, sogni e dolcezze con sé a Natale; altrimenti da Gennaio in tutta Italia. Nei bar storici. Nei bar. Nei. Nei….*sviene

Clicca qui per comprarla! (novabbèmaiononcicredoDATEMI I SALII!!!)

“4 lati, 4 stagioni, 4 illustrazioni ad opera della più spiritosa, originale e talentuosa web-artist del momento. Il risultato è una lattina unica, divertente e colorata: un piccolo sogno a portata di mano per far fantasticare con dolcezza grandi e piccini”

(e non l’ho scritto io ma tutto il Team della Pastiglie Leone che è chiaramente sotto l’abuso di zuccheri e che amo infinitamente)

Due ragazzi in autostrada.Verso l’aeroporto di Catania Fontanarossa. Direzione Torino. Ma anche Bologna. Francoforte. Shanghai. Taipei. Hong Kong. Tokyo. Un’edicola prima degli imbarchi che vende giornali, cactus di stoffa che bruciano ancora nel cuore, libri, pupazzetti e Pastiglie Leone. Non si trovavano a Catania le Pastiglie Leone, o almeno non così facilmente come a Torino. Quell’edicola era la meta dei nostri bottini. Istituzione sabauda, questa pillola magica alla cannella ha accompagnato i viaggi, i pianti, i sorrisi. Le partenze e gli arrivi che odoravano di isola e principi. Di nord e sud. Di magie tra onde e Alpi. Cannella e cioccolato. Polvere e sostanza. Tempo. Il tempo.

  • “Sono le mie caramelle preferite”.

  • “Da oggi anche le mie”.

Sono passati dieci anni. I chilometri si sono trasformati diventando percorsi che tracciano linee e ferite nel cuore. I sapori si sono evoluti e cambiati diventando medicina e tante immani fatiche quante conquiste. Inverni freddi e laceranti che trafiggono come stalattiti tutte le lettere sognanti a Babbo Natale per essere catapultati in Primavere dolorose ma con tante farfalle tra i capelli in segno di rinascita. E susseguirsi di Estati con la paura di tuffarsi ma stando lì a guardare. Da una tazza la pioggia che sarebbe arrivata a bagnare le viscere d’autunno. Protetti dall’amore di un ombrello, caduto dal cielo sotto un castello di Howl.

Tutto quello che disegno ha sempre un significato profondo di vita e ricordo. Essendo io una persona complessa dalle personalità multiple tutte in disaccordo, cerco di mettere a tacere i deliri almeno su carta. Sintetizzando al massimo quello che provo e sento. Cercando attraverso poche linee di rendere i miei mondi e quello che ci si nasconde, comprensibile. In questa scatoletta ci sono persone, volti e momenti di questi dieci anni; nonostante ogni onda parli di Pier. Ogni goccia di pioggia parli di Pier. Ogni vento parli di Pier. Ogni nuvola di neve parli di Pier. Pier è la mia stagione e la mia vita.

Da quando sono entrata nella Fabbrica di Cioccolato vincendo il biglietto d’oro, e avendo l’immane fortuna e privilegio di conoscere Charlie, non ho mai pensato che questo sarebbe potuto accadere. Non era neanche tra i sogni nel cassetto. Vedere la Fabbrica di cioccolato, conoscere Willy Wonka e tutti gli Umpa Lumpa sì. Sì ecco quello lo confesso. Mai avrei anche solo immaginato e sperato di poter vedere Maghetta e le stagioni della mia vita impresse sulla lattina.

La lattina di Pastiglie Leone è patrimonio italiano del buon gusto. Quello vero e ricercato. Quello che, mi si consenta, solo a Torino poteva nascere e crescere. Torino. La Signora Italiana. La Madama. Vedere Maghetta lì. A raccontarsi un po’ mentre rinnova il suo imperituro ed eterno amore alla Signora Italiana è.

E’. E’ più di un sogno.

Daniela Monero, perché d’accordo che è la mia Charlie ma questa rimane comunque anche una pubblicazione non troppo privata, con l’aplomb tipico sabaudo mi ha detto seraficamente: ti va di disegnare Maghetta…

Ma io ero già a terra. Soffocavo. Gridavo. Piangevo. Sputacchiavo (l’aplomb siculo è così).

(Le Alpi. Con nevi immobili. L’Etna. Con eruzioni psicopatiche vulcaniche. Ci avete mai pensato?)

E’ stata interamente disegnata una Domenica. Ridendo dell’azzurro/verde Tiffany. Provando dolore per la perdita di un amico a quattro zampe. Preoccupandoci che il verde fosse necessario ma con la magia delle pastiglie non ha fatto così paura. Con un cappotto arancione diventato giallo. Con onde trasformate in vento e incoraggiamenti, sorrisi e dolori. Come fosse un riassunto del tempo. Di tutto quello che si può trascorrere insieme essendo lontani. E poco essendo vicini.

La Lattina di Pastiglie Leone Maghetta Streghetta è un piccolo contenitore di tempo. E’ una scatola di ricordi dove si troveranno solo dolcezze. I dolori rimarranno solo quei piccoli frammenti quando la latta sarà vuota. Basterà scuoterli e andranno via. Rimarrà solo l’odore dei sogni e dei momenti felici. La lattina di Pastiglie Leone Maghetta Streghetta sarà in vendita online (in esclusiva prevendita dal 12 al 18 Dicembre – oltre non sarebbe possibile per le consegne entro Natale e i Torinesi sono precisi! Li amo per questo!)  e in tutti i negozi italiani, bar storici e bar da Gennaio 2014 (scusate un attimo che inspiro perché ho difficoltà respiratorie) e dentro ha un mix di dissetanti, ovvero il gusto classico delle buonissime Pastiglie Marca Leone.

Ho deciso di devolvere il mio compenso per la cessione dei diritti delle  illustrazioni di Maghetta Streghetta ad Amnesty International d’accordo con Daniela Monero, sostenitrice a sua volta.

Non chiedo mai nulla. Commercialmente sono davvero impreparata ma questa volta sì. Ve lo chiedo. Prendetela una lattina. Sognate a ogni pastiglia magica. Assaporate il gusto. Provate a crederci. I sogni davvero si realizzano. Occorre anche tanta fortuna, come nel mio caso nell’aver incontrato Charlie, ma.

Ma crederci è il primo passo per scuotere i dolori e renderli solo: frammenti. Che tali rimarranno.

Le parole importanti si dicono in privato ma è assolutamente necessario per me mostrare ancora una volta seppur in minima parte la disponibilità e la gentilezza della Famiglia Monero e di tutti i preziosi collaboratori.

Grazie infinite a Charlie perché è delicata come un fiocco di neve. In tutti i pensieri che ha per me. Sempre.

Grazie infinite alla bellissima Signora Monero, senza la quale Maghetta avrebbe degli outfit decisamente peggiori di quelli iper glamour che indossa negli shooting fotografici. E per avermi dato questa grandissima possibilità.

Grazie infinite al Signor Monero, il nostro Willy Wonka italiano, che ha acconsentito a turbare definitivamente l’immagine storica delle Pastiglie Leone mettendoci su un personaggio tanto strambo e surreale come Maghetta.

Grazie infinite a Morena che sembra quasi un anagramma di Monero, che continuo ad immaginare mentre corre via da una macchina da cucire cattivissima che vuole morderle le dita. Perché è stata semplicemente fantastica.

Grazie infinite a tuttituttituttitutti gli splendidi Umpa Lumpa della Fabbrica Pastiglie Leone. 

Grazie infinite a te, che leggi.

E ora? Si va subito a recuperare il tempo e i  sogni con Maghetta? Clicca qui!

Se ti va di inviarmi la foto con la lattina di Maghetta Streghetta mi renderai felice. L’email è: info@maghettastreghetta.it

(ora scusatemi ma devo andare a piangere per dodici giorni consecutivi)

Grazie !!!!

Entra anche tu nella Fabbrica di Cioccolato. Clicca qui >>>

38 Comments »

  1. Sono giorni che non passo di qui. Oggi apro il tuo blog e trovo questo. La gioia per te e per l’ennesima cosa meravigliosa che fai mette per un attimo in secondo piano la fatica e il dolore di questo momento. Ti ho mandato una mail per spiegare. Ti voglio bene stellina, comprerò questa lattina e scuoterò i dolori di questo anno pessimo, riducendoli a frammenti che soffieremo via lontano… :*

  2. Ok adesso ho anche letto tutto tutto tutto e mi sono commossa perché è proprio vero….i sogni a volte si realizzano…….questo bebè con cui tanto ti rompo (e che alla fine neanche oggi è arrivato) era un sogno…un sogno durato tre anni…..Tre anni di fatiche e sacrifici, di visite, esami e speranze spezzate, tre anni di pianti, cadute e strade in salita….tre anni di patti fatti con Madre Natura, di voti fatti ad Entità superiori (tra cui rinunciare al cioccolato per nove mesi…che non ti sto a dire la fatica), di interventi della scienza….ed ecco qui questa big pancia che adesso è con me e che si trasformerà (presto?) in un cucciolo urlante. ..e sai di quei tre anni faticosi cosa ne resta? Soltanto frammenti. …

    • Poso abbracciarti Lucrezia?! Tu e il tuo pancino meraviglioso?! Non sai che gioia leggere le tue parole. Gioia e speranza. ❤

      • Scusa non avevo visto il tuo commento! Mille abbracci!!!!;) e tutta la speranza più bella e forte che ci sia

  3. Mi sono commossa. Non ti conosco neanche e mi commuovo leggendoti. Sono felice per te, perchè coi tuoi disegni e le tue parole della tua felicità fai anche quella degli altri. Grazie…

    • Roberta ciao ! Grazie prima di tutto di essere qui e di avermi lasciato un messaggio.
      lE pastiglie leone di paghetta streghetta si trovano ancora in giro ed eventualmente anche nello Shopping online !
      Un bacione e spero a presto

Dimmene 4 ! ( ma anche 12)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...