Skip to content

ore 03:30. 504 ore. 30240 minuti. 1814400 secondi.


Per tutta la vita. Finché avrò vita. Sarò sveglia alle 03:30. Di ogni Mercoledì che va e Giovedì che viene. E in quell’attimo ti accompagnerò tenendoti stretto. Nel mio cuore. Che è diventato una casa. Per poter viverci. Solo tu.

Il giorno del funerale di papà ho fatto volare in cielo 1.000 palloncini bianchi dicendo che avrei voluto che venisse ricordato così. Con un sorriso. Con una fotografia visiva che lo rappresentasse.

Perché il mio papà era, è e sarà: Puro. Sognante. Magico.

Palloncini di Petali per arrivare a te.

Cercando di aggrapparsi alle cose belle. Ma che sono arancioni. E come il verde fanno paura.


Petali che per non morire diventano Farfalle.

Equilibrista tra il verde. Cercando un bianco che c’è. Ma non si vede.

Una pioggia di petali che hanno forma di lacrime.

Una nuvola rosa per arrivare a te.

Vediamo se riesco a raggiungerti.

Un’altalena di dolore e la purezza del tuo cuore.

Un’amaca di petalo e la speranza di incontrarti in sogno per poter vivere lì. Insieme. E abbracciarci.

Palloncini che sanno di spilli. Spilli che diventano palloncini.

Guardi in basso perché vuoi accertarti che sulla mia strada non ci siano buche. Burroni. Animali velenosi.

49 Comments »

    • e manca poco per disegnare insieme.
      io credo che sia proprio il momento giusto per noi due.
      siamo proprio PIENE.

      Non mi viene altro termine.
      Se solo la smettessero di uccidermi il cervello io tidireiquellochehopensatomateloscrivoANCHESTANOTTE.
      ho un pomeriggiostrano.
      e unacena.
      e.
      macelafacciamo vero?

      (MENTI)
      ti amo.
      è ovvio.
      ma telodico.

      • ce la facciamo e non mento proprio per niente. lo so che ce la facciamo.

        anche perché o ce la facciamo o esplodiamo inondando le pareti di viscere e personaggi e storie incomplete. e non lo posso permettere perché voglio vedere alla luce del sole quelle meraviglie che nascono nel tuo mondo u_u voglio vederlo il paese delle meraviglie, insieme a te. ecco. ❤

  1. Un abbraccio enorme Iaia.. Il tuo dolcissimo papà ti sta guardando e di sicuro e li di fianco a te e ti abbraccia.. Voi siete un amore vero.. Un abbraccio ad entrambi..❤️

    • Rita i grazie non bastano più.
      E neanche gli scottex con i quali sono rea e colpevole a dir poco di stare disboscando al momento l’intera flora universale.
      Sto meditando di passare alla stoffa giusto per mettere a tacere la mia coscienza (semmai ne avessi avuta una “ecologica”).

      Lo vedi? poi continuo a delirare nell’emozione e nell’imbarazzo.
      é che vorrei poterti solo guardare.
      abbracciare preoccupandomi di non smocciolarti sulla spalla.
      e dirti grazie.
      dritto negli occhi.
      Spero un giorno di poterlo fare davvero.
      Un bacio grandissimo.

      Grazie per “amore vero” . Un brivido lunghissimo . Un’emozione fortissima. Anche a nome di papà.
      Grazie.

  2. sei sempre nei miei pensieri dolce tata ❤ e anche se un mercoledì dormirai profondamente, lui sarà nei tuoi sogni :*

    • ti voglio bene Sel.
      uh no.
      non ci si può addormentare un secondo.
      succede di tutto in un secondo.
      Ma mi piace credere alle tue parole.
      ti abbraccio forte. Grazie per essere sempre qui con me e per non lasciarmi mai.

    • posso abbracciarti silenziosamente anche io per ore?
      in realtà a volte singhiozzo un po’.
      Non faccio tanto rumore perché tento disperatamente di avere un minimo di dignità-credibilità-adultezza (si può dire adultezza no?).
      Ma proprio silenziosamente, ecco. Direi di no.
      Va bene lo stesso?

      Grazie Agnes.
      Grazie per essermi accanto. Ti voglio bene.

  3. Iaia dolcissima, sono certa che il tuo papà ti è sempre accanto, che tu dorma o sia sveglia, di notte o di giorno, alle 3.30 come a qualsiasi altra ora, che tu rida o pianga, che tu disegni o cucini, lui è sempre lì.
    Gioca a nascondersi tra i petali dei tuoi disegni e tra le tue fotografie.
    Non ti lascerà mai. Ed il prezioso ricordo del pezzo di vita trascorso accanto a lui, ti darà la forza di affrontare i tuoi mostri e crearti nuovi ricordi bellissimi per andare avanti.
    C’è ancora tanta vita, tante foto, tanti disegni e tanti sogni da portare a termine.
    Per lui..
    E noi ci stringere intorno a te fino a creare un cordone d’amore, per proteggerti e sostenerti, e saremo tutti accanto a te, ognuno a suo modo, quando avrai bisogno.
    Sei forte e magnifica e ce la farai. Permettimi di essere al tuo fianco e tenerti la mano.
    Ti abbraccio forte forte.

    • ok. sarò onesta.
      piango sempre tantisssssssiiiiimmmmooooooooo.
      ma a sto giro.
      sono coricata per terra in un lago.

      GRAZIE Titti.
      Grazie per le tue parole. Il tuo sostegno. E per i taralli . Che devo ancora mandarti la foto ( papà li ha mangiati tutti ). E hai ragione. Devo cercare i ricordi belli. Proprio come questi.
      Che ci legano.
      Me a lui.
      Me a te.
      Tu a lui.
      Noi a.
      In questa rete incredibile di affetto e amore dove sto trovando conforto. Per sopravvivere.
      Credevo di morire nelle prime due giornate dopo la morte di papà.
      Il fatto che siano passate tre settimane mi pare già una bella conquista.

      ti voglio bene Titti. Grazie davvero. Infinitamente.
      ti abbraccio fortissimo.

  4. Mi piacerebbe avere una penna magica e scrivere qualcosa di saggio. Ti auguro che il tempo ti aiuti a trasformare la disperazione in dolore e poi in dolce malinconia, e a guardare quanto di lui vive in te. Quanto tanto. Ti abbraccio stretta.

    • ti voglio bene cretino.
      tanto.

      firmato.
      una più cretina.

      ( la penna magica ce l’hai. E hai scritto qualcosa di molto saggio già così. Grazie Max ❤ )

    • ettecredo. mica puoi minimamente pensare chenonsiapersempre-
      mi appartieni.
      ti ho pure presentato alla mia famiglia.
      Nanda ti ama.
      Turi pure.
      Nonna non fa che parlare di te ( più di Alessandra. Ecco. Non voglio mentire. Nonna. parla sempre di Ale. Credo che sia la sua nipote preferita ormai. Io, ad esempio, non ho chance. Forse tu qualcuna).
      Alessandro ha approvato.
      Pier non conta niente.

      ci credo che è per sempre.
      vorrei ben vedere.

  5. Ti stringo fortissimo, il dolore che stai provando ora, io l’ho provato 13 anni fa.
    Ha ragione Max, prima c’è la disperazione che ti toglie anche il respiro, poi l’incredulità, il dolore forte e poi … riprovi a vivere. Proprio qualche giorno ho sognato mio papà, era in ospedale, si alzava dal letto e mi diceva che stava bene… Era tanto che non lo sognavo… Forse avrà trovato Turi? Staranno passeggiando insieme tra le nuvole? Mi piace pensare così…..

  6. io non sono brava con le parole, ma so che il dolore nel tempo si trasforma, e poi, pian piano, i ricordi ci aiutano ad andare avanti. La forza che aveva Turi ce l”hai pure tu, devi solo trovarla dentro te. Ti voglio bene Gy ❤️

  7. L’amore che hai dentro ti aiuterà ad andare avanti. La vita ci mette alla prova, ma non bisogna mai smettere di sognare. E tu, adesso, non devi farlo solo per te, ma anche per lui che da lassù continua a starti accanto.
    Ti mando un abbraccio Iaia.

  8. Semplicemente unica tu e unico il tuo papà.
    Iaia non smettere di far volare farfalle….per quanto i palloncini sanno di spilli. Com’è normale che sia…un dolore non lo puoi soffocare, e tu hai i tuoi etti di fumetti, capacissimi di arrivare ovunque…soprattutto dal tuo DAD. L’amore non ha confini e non ha tempo.
    Un abbraccione, Ale.

  9. Non conto molto, ma una cosa voglio dirtela…
    Non devi reiterare il dolore, imponendoti un momento per ricordare quello che è stato… Non serve a nulla, e sicuramente non è quello che lui avrebbe voluto che tu facessi.
    Io non reitero nemmeno il giorno della sua partenza da questa terra o da questo piano di esistenza, una volta all’anno, figuriamoci una volta a settimana.
    Lui è sempre con te, mattina e sera e pomeriggio e notte e domenica e lunedì e martedì e natale e capodanno e hanukkah e pasqua e primo maggio… Non ha senso ricordare quando se ne è andato, perché non se ne è mai andato.
    Certo, ogni tanto fa più male, altri non ci penso ma non perché me ne sia dimenticato… semplicemente non ci penso. Ma c’è. E da due mesi anche la mia mamma c’è, ancora più di prima.
    Ora ci sono sempre, ovunque io vada, con chiunque io sia, comunque io stia.
    Ma so che non mi vogliono triste. O malinconico. O depresso. O affranto.
    Il tuo papà ti direbbe, ne sono sicuro: “Dormi serena, sono molto più contento così”.
    Ti voglio bene senza nemmeno conoscerti 🙂
    A.

    • tantissimo per Turi, sì ❤
      ti abbraccio forte Ire.
      Sono vergognosa e vorrei dirti che ti scrivo presto.
      E la cosa assurda è che lo penso davvero e non è tanto per dire.
      Poi.
      Come sempre vengo fagocitata e.
      E blablablabla.
      Ti voglio bene. Grazie per essermi vicina sempre. Perché ti vedo. Non ti perdo mai tra instagram, social e parole. Ti vedo sempre.
      Con la tua luce e il tuo amore incondizionato che spero solo di meritare.
      E te ne sono grata.
      In modo incommentabile ( esiste incommentabile ?)
      GRAZIE. maiuscolo e lampeggiante.
      Un bacio grande

  10. Cominciamo con un grazie (IPER)commosso (se siamo fatti del 90 per cento di acqua rimane di me un 3 per cento scarso al momento).

    cumulativo ma.
    Sto tornando per abbracciarvi tuttituttituttitutti.
    Io davvero sono senza parole ( poi purtroppo per voi le trovo e dico cretinate sempre).
    Grazie.

    Ci tengo tantissimo a sottolineare che sarà mia premura rispondere perché talvolta non riesco ma.
    Al momento ho Nanda che grida ” GRANITA SUBITO MANGIA SUBITO ADESSO! ” .
    E’ come se avessi 12 anni .

    e quindi:
    torno subito. Non è una scortesia che non abbia completato tuttituttitutti i commenti. ecco.

    ( sì ho 12 anni)


    grazie

  11. Ti voglio tantissimo bene, Iaia. Ne voglio a te, a voi. Avrei voluto abbracciare il tuo papà. spero di abbracciare presto te, e i suoi occhi.

  12. Purtroppo sono istanti che non si dimenticano..però poi si ricordano solo le cose belle. È un processo lungo, soffocante, nero, doloroso..ma ci si risveglia più forti e hai una consapevolezza nuova, di ciò che sei e di quello che vuoi.
    Un abbraccio forte,
    -Machi-

  13. Arrivo un po’ in ritardo, ma arrivo… Non sono brava con le parole, soprattutto in certi momenti, soprattutto quando qualcuno che amo sta soffrendo. Il nostro pensiero per voi è forte e continuo e confido che – in un modo o nell’altro – arrivi fino a lì, arrivi fino a te. Anche grazie a lui. Sono sicura che indirizzerà tutti noi così che ci sia più facile accompagnarti, accarezzarti, sostenerti. Ti voglio bene Iaia, ti vogliamo bene.

  14. Io non lo so che cosa si prova. Non so cosa stai provando in questo periodo, non posso nemmeno lontanamente immaginarlo. Non posso capirti e non tenterò di farlo, perchè sarebbe ipocrita. Ma posso avvicinarmi a te, empaticamente, e abbracciarti forte. E dirti di non aver paura, perchè papà non ti ha lasciata sola: ha solo mutato forma. Ti stringo forte, cara Iaia.

  15. Cucciola,
    ti mando un abbraccione immenso, quasi a stritolarti.
    Sei stupenda e Turi è stato un uomo meraviglioso e fortunatissimo ad averti come figlia. Sempre. 🙂
    Un bacio enorme, piccola. ❤

  16. Iaia tesoro! Ti abbraccio forte forte con enorme affetto!!
    Capisco il tuo senso di smarrimento e di solitudine, perché ci sono già passata e ancora dopo vent’anni ancora sento la mancanza del mio papà fortissima.
    Ti mando un bacio ed una carezza tentando di simulare un gesto che sono certa quotidianamente faceva il tuo papà….
    Con grande affetto ❤
    Titty

  17. Amore mio, ti ho scritto mail, ma ti scrivo anche qui.
    Questo amore che ti piove addosso a secchi te lo meriti tutto.
    Ricevi ciò che hai seminato.
    Ricevi ciò che la tua anima merita, sei quella che i tuoi genitori hanno creato.
    Lui vive in te, lo farà per sempre.
    Inutile essere banali – anche se quando si conforta e si sta vicini mai si è banali – ma io credo che l’essenza di ognuno di noi viva nel cosmo, nell’universo.
    E parte di questa essenza resta con noi sostenendoci sempre.
    Non ho altre parole perché non ce ne sono, ma ti voglio bene.
    Solo questo, ti sono accanto e ti voglio bene.

    Titti

Dimmene 4 ! ( ma anche 12)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...