Skip to content

Ciambella Frankenstein e il Party Ciambelloso!


(foto finita su Explore di Flickr con somma lusinga. Pare che il Signor Flickr mi riconosca una qual certa benevolenza quando si tratta di fiori, insetti e macro)

Forse dovevo proprio fare “La Settimana della Ciambella con i bicchieri di plastica per Halloween e diverse declinazioni” perché dopo la ciambella dentro la Ciambella (la ricetta la trovi qui) e La ZucCiambella, ovvero la Ciambella a forma di Zucca (la ricetta la trovi qui), che ricetta sorprendente e innovativa avrò mai eseguito per la Ciambella Frankenstein? Già.

La VideoRicetta della Torta-Ciambella con i Bicchieri di Plastica la trovi qui sul mio Canale Youtube.

  • 3 bicchieri di farina 00
  • 2 bicchieri di zucchero
  • 1 bicchiere di olio di semi (o burro fuso ma in quel caso un po’ meno di un bicchiere colmo)
  • 1 bustina di lievito (16 gr)
  • 3 uova di media grandezza
  • 1 bicchiere di latte intero (o soia, parzialmente scremato, riso, yogurt come preferisci)
  • aroma
  • colorante verde (se non vuoi adoperare il colorante alimentare c’è sempre il tè matcha. Non verrà industriale come questo e quindi di impatto scenografico volutamente finto ma sicuramente molto colorato)

Versa tutti gli ingredienti in un recipiente (o nel robot da cucina) e lavora fino a quando non hai ottenuto un composto cremoso, denso e compatto. Non avere paura di lavorarlo.

(per la versione al cacao metti 2 bicchieri di farina e 1 di cacao amaro in polvere. Aggiungi eventualmente un po’ di farina nel caso in cui il composto ti sembri troppo liquido. Potrebbe dipendere dalla grandezza delle uova ma generalmente questa proporzione non dovrebbe dare problemi)

180 gradi già caldo per 30-35 minuti ma è sempre bene controllare con lo stecchino di legno. Quando esce asciutto tirare fuori dal forno e lasciare raffreddare.



L’idea, che ho rappresentato facendo il facciotto di Frankenstein proprio perché lo trovo divertente (sotto ti lascio qualche altro link per altre preparazioni dolci e salate che riguardano questo adorabile e indiscusso protagonista), può essere declinata in diverse maniere. Ma è l’idea del Ciambella Party su cui fremo all’idea di ticchettare (post-video-foto in arrivo).

  • Fare un Ciambellotto bianco e dire ai bimbi di disegnare una faccia mostruosa.

 

  • Fare un party ciambelloso basato proprio sulla possibilità di creare mostri tutti insieme. Mettendo a disposizione diversi tipi di ciambelle multi gusto,  frutta secca, cioccolato fuso, marmellate e diversi decori come gli zuccherini e caramelle. Senza  dimenticare le liquirizie e i marshmallow che si prestano benissimo in queste occasioni.

Come si fa un po’ con il Bruschetta Party (che se non sai cos’è mi avvolge un alone di tristezza) quando si mettono a disposizioni chili e chili di pane tostato e decine e decine e decine di ingredienti di ogni tipo e sorta per comporre ognuno la Bruschetta perfetta.

Bimbi che tagliano ciambelle e creano personaggi e mondi. Li si potrebbe insegnare e aiutare a narrare le storie. Scriverle o disegnarle e poi raccontarle in cerchio. Con pochi ingredienti e fantasia si potrebbe ottenere qualcosa di indimenticabile, unico nel proprio genere e soprattutto costruttivo e creativo. Frankenstein rinasce sempre per dar vita a spunti incredibili. C’è poco da fare.

Nota sugli occhietti perché so già che scateneranno curiosità:

Gli occhietti 3D adorabili li ho acquistati, come spesso accade, su Amazon. Che sia .co.uk, .com, .fr, e naturalmente .it mi trovo sempre benissimo. Sono talmente celeri da fare paura. Pochi giorni fa ho ordinato i coloranti alimentari (da un rivenditore di Roma) il pomeriggio alle 16.00 e senza alcun tipo di sovrapprezzo me li sono vista recapitare l’indomani mattina alle 12:00. Ci impiegavo di più a uscire, trovare il negozio e soprattutto parcheggio. Per Halloween poi ci sono delle chicche pazzesche come ogni anno soprattutto rivolte al mondo del food.

Altri Frankenstein? 

  • Se hai deciso di farne una e vuoi farmela vedere ti prego non taggarmi perché mi perdo tra le notifiche. Usa l’hashtag #halloweenconmaghetta oppure #halloweenwithmaghetta (mi spiace sempre tantissimo non potervi parlare, ringraziare e vedere le vostre meraviglie. A mie spese ho imparato dopo anni che l’hashtag è l’unica soluzione. L’hashtag ci salverà!)

12 Comments »

  1. Ciao Iaia!!!! :*
    Mannaggia a te!
    Mi sono presa la licenza di utilizzare le tue proporzioni con i bicchieri per farne una versione vegana rettangolare (dato che qui non ho la ciambella). Ora é in forno! Chissà se riuscirà dato che è la prima volta che sostituisco le uova con un trucchetto e uso il the matcha! :*

    • E IO?
      tu non mi ami più.
      ami frankenstein.
      (oggi è stato difficile: architetto-direttoredibanca-commercialista-notaio SPARAMI SE MI AMI)

        • sono più verde in questo momento TELOGIURO
          edevochiamareunapersonachenonvogliochiamare. StoRESPSIRANDO. Ma non ci sono cipressi.
          E sono nel panicochiusainunastanzadaSOLAnelliperuraniochefaccio
          namiorenikio.
          ti prego vienimi a prendere e andiamo a fare due pizze insieme con il lardo.

Dimmene 4 ! ( ma anche 12)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...