Skip to content

Banane essiccate (con quinoa soffiata, yogurt di soia, cacao amaro e cannella)


Poche ore fa vaneggiavo circa la scoperta (con leggerissimo ritardo) dell’essiccatore mostrando tronfia,  come una bimba che recita la poesia del Natale sulla sedia (mai fatto, inciso), le carote. Pur non essendo mai stata un’appassionata di questo frutto ultimamente la mia totale idiosincrasia si è trasformata in qualcosa che rientra nel parametro “accettazione mista a rassegnazione”. Non è poi così malaccio come ho sostenuto una vita intera. Certo non è la cosa più buona in giro e se non acerba e dura ai limiti del verdastro diventa quasi inconcepibile anche solo pensare di assaggiarla ma.

La banana essiccata soprattutto in connubio con i cereali e lo yogurt (di qualsiasi natura esso sia) ha un suo gigantesco-abnorme-scoppiettante: perché (anche salata, ma faccio parte della fazione “con il sale è buono pure un mammut putrefatto” ergo non faccio testo, suppongo).

Papà mi diceva sempre di mangiarne una prima di cominciare la corsa. Io, che volevo a tutti i costi disperatamente emularlo pure nelle sciocchezze come questa, mi costringevo con naso tappato e faccia da duenne schifata che deve buttar giù un cucchiaio di lenticchie (ah, beata incoscienza!) e pian piano mi sono quasi convertita (ma proprio quasi). Il fatto che papà non mi possa vedere (ma mi vede, dai. Lo so) buttar giù pacchetti di banane essiccate senza il broncio ma anzi mediamente allegra e soddisfatta, mi rattrista. Poi penso che mi rattristo per qualsiasi cosa e che potrei pure piangere adesso e finire il 31 Dicembre, per le feste-albero-blablabla, e ricominciare fino all’anno successivo, e. E niente. Mi piace pensare che sto seguendo un suo consiglio. In definitiva volevo davvero solo dire questo.

Occorrono sei ore per ottenere delle banane essiccate perfette. Se rimangono umidicce tendono naturalmente a non conservarsi bene e a lungo ed è per questo molto importante seguire le istruzioni che vengono fornite con l’apparecchio.

Le ho fatte essiccare nei cestelli per sei ore precise la prima volta e son venute mediatamente croccanti. E’ bastata una mezzoretta in più per ottenere delle chips perfette e da lì mi sono regolata cominciando a impacchettare e impilare confezioni di banane essiccate pronte all’uso per colazioni o pranzi ricchi e salutari ma leggeri; perché diciamocelo io al mattino pecco sempre un po’ e non ho voglia-tempo-masoprattuttovogliadai di star lì a preparare. E’ già tanto se riesco a buttare giù un caffè (un litro) e star dietro tutto (o tentarci) fino all’una. Pranzare come fosse colazione (colazionare lo coniamo o esiste già?) è una delle cose (sbagliate) che più mi piace fare. Infilare una pallina di gelato in mezzo allo yogurt di soia, ai cereali e alle banane essiccate è davvero uno sfizio goloso e salutare che almeno due volte a settimana va fatto (facciamo quattro?). Le banane essiccate puoi anche aromatizzarle con la cannella e/o con il cacao, a tuo gusto, chiudendole in un sacchetto quando sono ancora calde e scuotendole un po’ con le spezie (pure con lo zucchero, se vuoi) in modo che si attacchino per bene alla superficie e permangano poi per il resto del tempo (dopo l’operazione “cospargi spezia” però tirale fuori dal sacchetto e falle respirare altrimenti si fa un bel patatrac).

E insomma la serie dell’essiccazione è appena cominciata e non nascondo che per Natale l’aggeggio potrebbe tornarmi davvero molto utile. Pensate quanto sarebbe bello donare pacchetti di bontà con preziosi confezionamenti? Colazioni d’amore. Snack salutari e molto altro. Sono sicura che come tutti i Regali Golosi natalizi un gesto di questo non passerà affatto inosservato.


18 Comments »

  1. Ma le banane essiccate poi sono durette oppure croccantose? E ammollate nel latte sono tipo i cereali a petalo oppure più gnoccose? Mi incuriosisce un sacco l’essiccazione, perché ci sono alcune verdure che adoravo sgranocchiare che non riesco più a digerire, tipo le carote 😦 e pure le banane a volte si posano sullo stomaco e restano lì per ore :((

    • Nina mia ❤️ alloraaaaaaa ( sono dal cellulare e vorrei avere una tastiera ma per adesso accontentiamoci così ) all inizio le banane mi venivano mollicccccie e non troppo croccantose. Sbagliavo ovviamente la temperatura perché sono una cretina ( niente di nuovo insomma 😄😁). Non diventano mai croccantose come le carote ma sicuramente di una consistenza sgranocchiosa, ecco. Le zucchine ( che io non digerisco ahimè) in versione croccante r salata sono la mia perversione mensile! Se vuoi ti faccio vedere in un video un po meglio il tutto ❤️

  2. Sai che il tuo “vanneggiamento” in merito all’essiccatore mi ha dato l’ultima spinta all’acquisto? L’ho ordinato ieri dopo aver letto il tuo post…certo il mio è meno professionale vista la cronica mancanza di spazio e (e di soldi), ma ce la possiamo fare ugualmente!
    Ciao mia personal shopper! ❤

    • Spero tantissimo ( ma pecco di presunzione dicendo che ne sono sicura) che anche tu ti diverta tanto con questo adorabile aggeggio traendone più benefici possibili ❤️ mi fai sapere poi se hai voglia? Personal shoppppppperrrrrrrrr!!!! Siiiiiiii!!!! 😁😁un bacio enorme!

  3. Adovoooo le banane essiccate, adovoooo! Compravo pacchi da chilo di muesli ( si scrive così? Boh) ci mangiavo solo le banane e poi richiudevo il sacchetto e che ci facessero colazione, io bleah tutto il resto non lo sopportavo. Mi faceva lo stesso effetto il riso soffiato. Cioè io per riso soffiato e banane essiccate potrei scotennare un volpino, eh?

Dimmene 4 ! ( ma anche 12)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...