Skip to content

-11 giorni a Natale e il noioso discorso post compleanno bevendo centrifugati


blog

 

 

Partiamo subito con il dire che. Cielo già mi sono confusa. Vabbè ho quattro minuti esatti per dire cose a cui tengo moltissimo. E mi stanno col fiato sul collo circa quindici persone. E non scherzo. Se tutto questo è possibile è solo grazie ad Alessandra, Cristiana, Ombretta e Stefano (in rigoroso ordine alfabetico). Tra i pochissimi che conoscono davvero la mia realtà. Molte volte ho la profonda paura che passi un messaggio brutto di me; ovvero di quella che tende a lamentarsi e procrastinare trincerandosi dietro lavori e impegni inderogabili. Sono tutto fuorché una bugiarda e quando tento di esserlo faccio solo figure barbine perché se c’è una cosa che davvero non so fare è mentire. Essere qualcosa di diverso da quello che sono. Loro si prendono cura di me. Mi mandano i riassunti delle tombole. Di quello che è successo. E lo fanno sempre con il sorriso. Non rimproverandomi mai – e ne avrebbero tutti i diritti ve lo assicuro- di essere assente. Di essere un’amica un po’ sopra (un po’ eh) le righe. Aspettano. Capiscano. Mi aiutano. Mi porgono non una. non due. non tre. ma milioni di mani. Per rialzarmi. E nonostante questo scrivono. Mi raccontano. Perché sanno che leggo e se non leggo è perché non c’è stata la minima intenzione di non farlo. In questo modo si relazionano a me anche altre meraviglie che avete il piacere giornalmente di vedere qui tra voi. Amici storici. Pezzi del mio cuore.  Ho la pessima abitudine di voler fare tutto bene (e comunque non mi sta mai bene, chiaramente). Non riesco a fare centinaia di cose male. Non riesco a rispondere con un “grazie a tutti” -“grazie per l’email ciao”- “ah sì? ciao grazie” e bon. Ma sto lì a ringraziare uno a uno gli amici. Gli amici sulla pagina facebook. Su instagram. Su Twitter. Sui privati. Su ogni dove. Singolarmente. Piano piano. Questo è il motivo dei miei ritardi imbarazzanti. Ho sempre preferito rispondere a chi vuole raccontarmi la sua storia in email piuttosto che a una proposta commerciale. A una fantomatica collaborazione. A delle cose, che chi mi segue, sa non accetto a priori. Si perdono opportunità? No. Io perdo davvero quando salto -senza volere- i vostri messaggi. Le vostre parole. Le vostre confidenze.  E tutto si riassume in quello che trovo a tratti fastidioso ma vero: non sono qui per lavoro. Non sono qui per cercare un’opportunità. Per essere un “personaggio”. Sono solo una creatrice di contenuti. Che possono essere validi o meno ma sono espressione di quello che ho dentro. Di quello che porto. Sofferenza estrema che tenta ogni giorno di trasformarsi in sogno e speranza. Non sono una santa. Un’eroina. Una brava persona. Non sono fondamentalmente niente.

Sono solo Grazia Giulia Guardo e veicolo Maghetta Streghetta attraverso una penna. Voglio che solo questo sia credibile. Essere io. Niente altro che questo.

Per farlo però occorre tempo. Che a volte non ho anche se lo cerco e invento. Anche se lo fermo e muovo. Anche se con fatica tento di portare avanti quello che questa macchina porta con sé. Ci sono meraviglie esterne ma molte difficoltà interne. Ci sono impegni, come può essere RunLovers a cui tengo come fosse mio, e progetti importanti tenuti per troppo tempo da parte. Quello che tento di dire è che spero nessuno si senta trascurato da tutto questo. Mi spiace tantissimo leggere le vostre mail -soprattutto in questi giorni- e non avere il tempo necessario da dedicare singolarmente a ogni meraviglia che siete. Mia mamma, durante il mio compleanno, con i miei amici e parenti più stretti (gli unici che ho voluti) ha detto una cosa che mi ha molto commossa e fatto inesorabilmente riflettere:

“Grazia senza telefono e computer per ben due ore consecutive! Un miracolo”

La mia vita è dentro queste scatolette. Sia per quello che riguarda Maghetta. Sia per lavoro. Sia per amore e amicizia. Sia per tutto. In effetti molte volte dimentico chi vive fisicamente accanto a me. Dimentico una cioccolata calda con un’amica (ma le mie amiche non sono in Sicilia, vabbè). Dimentico una passeggiata in macchina. E non lo faccio con fatica ma con amore. E con tutto l’amore che posso vorrei trasparisse il mio impegno, che tale non è perché ha più il sapore del piacere. Per me non tornare qui e giocare con voi durante la Tombola del mio compleanno è diventato un dilemma. Un modo per farmi male. Per ricordarmi di aver sbagliato e che potevo fare di più.

Ho capito ancora una volta (ma poi me ne dimentico eh) che posso fare quello che riesco a fare. E che se perdo qualcuno per strada non posso colpevolizzarmi ulteriormente. Ho capito che è la strada giusta. Perché alla fine incontri chi è voluto restare. Capire. E a quelle anime io darò la mia. Per sempre. Per quanto poco possa essere lo farò con tutto l’amore possibile.

Grazie. Sono ancora sommersa dagli auguri di compleanno. Grazie. Sono ancora sott’acqua per la  pubblicazione delle ricette natalizie. Grazie. Sono ancora indietrissimo con le Videoricette natalizie che non so se riuscirò mai a pubblicare. Grazie.

Perché nonostante io non arrivi a far niente di quello che vorrei sono compresa nella quasi totalità. E questo è un regalo impagabile e prezioso che mi fate e che spero di meritare. Ho sempre tanto di quello affetto che rimango stordita, commossa e sconvolta.

Io vi voglio bene. Profondamente.

GRAZIE. E’ davvero pochissimo quello che faccio per voi. Lo dico coscientemente. Meritereste molto di più. E su quel più focalizzerò l’anno che verrà. Vi abbraccio fortissimo e oraaaaaaaaaaaaaaaa dopo il pippppppone. Si Tombola! (e scusateeeeeeeeee ma ieri chiaramente non sono arrivata a organizzarla. Perché in tutto questo delirio d’amore mi sono pure slogata una caviglia. Ho chiaramente un’età). Due premi oggi per recuperare! Diamoci sotto!!! (spero di esserci nel pomeriggio, uff! Se non dovessi esserci pensatemi mentre sgozzo nani da giardino ok?)

Ps: Ieri ho dimenticato di fare gli auguri a Luci (Luciiiiiiiii insultamiiiiiiiiiiiiiii)*va via piangendo

Premio di oggi:

Centrifuga

Perché fanno bene e lo ripeto sempre. Perché VOGLIO che i miei amici stiano bene. Perché VOGLIO che stiate bene. E bevine tante, ti prego. Soprattutto con le feste ti aiuteranno a smaltire le schifezzuole. Vai di cavolo a go go!

Vince il numero:

666

Secondo premio di oggi:

Tritatutto (è splendido! ce l’ho anche io) 

Vince il numero:

888

Riassunto delle Tombole precedenti

Ho letto tutte le vostre email (e mi commuovo ogni volta, santarenna) ma come sapete sono la solita. Rispondo (purtroppo per voi) con leggero (eufemismo) ritardo ma rispondo. Siete meravigliose.

Sempre Grazie a SantoStefanofratellobellissimo e Maxfascinosoingegnere per le estrazioni. Senza di loro non sarebbe possibile tutto questo!

IMPORTANTE: NON FATEVI LA PARANOIA “NON PARTECIPO PERCHÉ NON COMMENTO MAI E SE LO FACESSI ADESSO SEMBREREBBE SOLO PER INTERESSE BLABLABLA” – “NON PARTECIPO PERCHÉ HO VINTO LO SCORSO ANNO E NON È GIUSTO NEI CONFRONTI DEGLI ALTRI BLA BLABLA”.VEDO I NUMERI. NON SEMPRE MA LI VEDO. SO CHE CI SIETE. COME SO CHE COMPARITE PER UN ABBRACCIO, UN INCORAGGIAMENTO E MASSIMO SUPPORTO SEMPRE. SMETTETELA DI PENSARE COSE COMPLICATE. E’ NATALE. DOBBIAMO SOLO STARE INSIEME E GIOCARE. QUESTO È UN MODO PER RINGRAZIARVI -ANCHE SE NON È MAI ABBASTANZA- PER L’ANNO CHE AVETE PASSATO CON ME. E’ TUTTO MOLTO SEMPLICE COME L’AMORE. CHE PROVO PER VOI.

Per far sì che la vittoria sia valida bisogna soltanto avere un’accortezza:
Non scrivere sei commenti di fila (ma puoi scriverne quanti ne vuoi. Non è ammesso solo sei di fila- max cinque per intenderci- perché si giocherebbe da soli. Le tombole qui sono fatte soprattutto per delirare tutti insieme. Nel caso in cui io intervenissi -per sbaciucchiarti e chiacchierare- i miei commenti non verranno giustamente conteggiati). Nel caso di 6 commenti consecutivi: la Tombola viene vinta dal commentatore successivo.
Onde evitare di ritrovarmi con pacchetti, pacchettini, indirizzi persi e una serie di tragedie pronte in agguato, quest’anno spedirò direttamente da Amazon con un semplice click. Inviami il tuo indirizzo, qualora fossi il vincitore, a natale@maghettastreghetta.it con oggetto CRETINA HO VINTO LA TOMBOLA! (un obbligo darmi della cretina, sì).

Nome. Cognome. Indirizzo. Le solite cose ma: Non dimenticare il numero di telefono che sarà utile per la consegna!

Importantissimo! E’ capitato che mi sia confusa (molto spesso). Se non dovesse arrivare il tuo regalo o non dovessi risponderti: TI PREGO RISCRIVIMI! E’ un favore che ti chiedo (in ginocchio, sì. In modo drammatico e struggente) perché davvero per me è molto complicato star dietro a tutto. Molte cose sfuggono e non è fatto -per carità- volontariamente. Ci starei malissimo se sapessi che ho dimenticato-saltato-sbagliato qualcosa. Non farti alcun tipo di problema. Me lo prometti? Ho creato questa casella -quest’anno- proprio per evitare che tu finisca dentro mail di ogni genere e sorta che giornalmente mi sommergono facendomi andare in panico. Ho tentato di ovviare al problema così. Speriamo di non fare pasticci come sempre.

GRAZIE!
LE COSE NOIOSE? ECCOLE:
NON È UN GIVEAWAY CHE SPONSORIZZA UN BRAND. NON HO ALCUN TIPO DI CONTATTO CON NESSUNO DEI MARCHI, CASE EDITRICI E QUANT’ALTRO. NON SI RICHIEDE NULLA AI PARTECIPANTI. I PRODOTTI SONO STATI DA ME ACQUISTATI (CON MOLTO PIACERE, TRA L’ALTRO) COME FOSSERO SEMPLICISSIMI REGALI AD AMICI. E’ UNA TOMBOLA, CHE AFFIDA TUTTO AL CASO E NIENTE PIÙ; TANTO DA DIRE IN ANTICIPO IL NUMERO DEL COMMENTO VINCITORE. NON VI È ALCUN TIPO DI ESTRAZIONE. NON CI SONO OPERAZIONI COMMERCIALI O MAGHEGGI. DIFFICILE DA CREDERSI MA NEL MIO CASO BISOGNA RASSEGNARSI. FARSENE UNA RAGIONE. COSÌ È. PER CHIARIMENTI, COMUNQUE, POTETE RIVOLGERVI AL MIO NOTAIO NANO DA GIARDINO A QUESTO INDIRIZZO INFO@MAGHETTASTREGHETTA.IT. GRAZIE (NON FATE BRUTTE FIGURE RIGUARDO ILLEGALITÀ-GIVEAWAY-FRIZZI E LAZZI PERCHÉ SONO DAVVERO BEN INFORMATA. LIMPIDEZZA, SERIETÀ E RISPETTO PER GLI AMICI CHE MI SEGUONO? LA MIA FILOSOFIA DI VITA. NON È UN’OPERAZIONE COMMERCIALE. IO NON CI GUADAGNO -E NON VOGLIO GUADAGNARE SULL’AFFETTO E LA STIMA- NULLA. NO PERDITEMPO, INSOMMA. BUON NATALE! GRAZIE *PLIN PLON COMUNICAZIONE DI SERVIZIO*).

949 Comments »

  1. È sempre un piacere leggerti nella tua sincerità, nel tuo essere così unica e portatrice di sorrisi. E sono io che ringrazio te, che mi porti qui da te, tra le tue pagine e ci fai sognare, delirare e scherzare quasi come se la tombola avesse un premio che esula da quelli materiali. Grazie!

  2. “Ho capito ancora una volta (ma poi me ne dimentico eh) che posso fare quello che riesco a fare.” NON te lo puoi dimenticare più!!! Al limite te lo ricordo io… ❤

  3. Ho una domanda per Iaia (che sono sicura leggerà appena potrà): a quando la terza parte di Draw my life?!?

  4. Allora. Prima che mi esplodono gli occhi in mille pezzi. Ti voglio bene. Ed è tutto qui davvero. Non è per ciò che fai, per ciò che riesci a fare, per il tempo che riesci a restare in apnea mentre organizzi tombole, cene reali, appuntamenti con clientidipendenticontabili, post sui social. È ciò che sei. Una persona meravigliosa. Incredibile. Che pure a distanza e senza bisogno di scambiare messaggi, leggererispondere, mi cambia la giornata. Perché lo so che ci sei. E te le romperesti tutte e due le caviglie pur di andare più veloce. Ma a me non interessa, io voglio che tu stia bene, felice, in pace. Integra se possibile ❤ . Mi interessa che ti proteggi e ti preservi. Perché sei una fonte di continua, stupenda follia e genialità. E non devi stremarti o esaurirti. Nessuno ha il diritto di chiederlo. Se vuoi esprimerti è per te. Se vuoi stare in silenzio è per te. Hai ragione, sbatto le mani sul tavolo, annuisco mistuccoilcollo, le persone che restano sono quelle che capiscono e accettano. E lo trovo indispensabile nei rapporti umani per cui chiunque si comporti contrariamente a questo fondamento imprescindibile può anche andare dove meglio crede. Non c'è bisogno di sprecare un solo pensiero. Un pizzico di rammarico. Anche se erano belle persone, individui speciali, se crolla la comprensione crolla tutto. Per quanto sono incoerente te lo dico così: non accetto che tu ti faccia male per questo. Perché non sono i tuoi difetti ma è una delle tue più grandi bellezze. Questo impegno che ci metti. (e ovviamente non accetto non vuol dire che non accetto che accada. ci mancherebbe, io faccio cose ben più ridicole, con la piena coscienza di farle. vuol dire solo che vorrei abbracciarti e dirti ma che cazzostaiaddì. sei stupenda. fai cose eccezionali, ai limiti dell'umano. infatti sei un alieno. e ti voglio bene. e voglio il tuo bene. nient'altro.)

    vado a inspirareespirare e poi spammo come si deve. questo posto lo amo. guarda cosa crei. pure nelle difficoltà e semplicemente come propagazione di ciò che ti piace fare.

  5. Di sicuro non vincerò ma nn importa… Hai fatto bene a festeggiare e a non pensare alla nostra tombola.. I regali giustamente erano x te… Ancora tanti auguri e…… Che torta hai mangiato?! 😋😋🍰

  6. tu non ci trascuri. punto. mai.
    anzi, ci coccoli, vizi e stravizi.
    per questo ti ringrazio.
    e ti ringrazio per le altre millemila cose che fai per noi.
    punto.

  7. Stellina mia… prima di tutto grazie infinite per gli auguri. Perchè non ti sei dimenticata. Perchè lo so benissimo che mi hai pensata. E questa è l’unica cosa che conta. Se ci si vuole bene davvero in qualche modo ci si sente comunque. Al di là dei chilometri che possono separarci, al di là dei giorni che scorrono veloci tra i nostri mille impegni, al di là del fatto di non aver avuto ancora la possibilità di toccarci, di stringerci… al di là di tutto c’è un affetto innegabile e autentico. Che mi fa essere lì con te. sempre. ❤ ti voglio bene Iaia!

  8. ahhhhh me stavo a dimenticà (che poi te lo scrivo proprio tra un seicentinaio di commenti per cui è molto divertente) ti ho spedito un pacchetto e te ne dovrei spedì pure un altro ma sembra più complicato del previsto per cui. un pacchetto e sicuro. l’altro non lo so. spacco dita e alle brutte ti consegnerò la refurtiva nel prossimo tour degli autogrill. o crociera. o giro del mondo in mongolfiera. scegli tu insomma.

  9. Non ti appisolare nella tua tisana! Mancano solo 11 giorni al Natale <3<3<3<3 Vite Vite Vite (pronuncialo in francese :-)) Abbracci circolari OOOOO SMACK

  10. “Che cosa fare quando piove” di Richard Scarry… è bellissimo, me lo regalarono quando ero una bimba e ne ho un ricordo meraviglioso… pieno di lavoretti da fare per bimbi creativi!

  11. ragazzi, ufff!!! non potrò restare per molto oggi ma spero di far presto almeno per salutarvi di nuovo.

  12. Luciiiiii buon onomastico per ieri (te li ho fatti prima ma non hai letto e allora li rifaccio)
    abbraccissssssimo ❤

  13. Io invece sono una mammotta temporaneamente a riposo ( forzato)…e mi faccio portare a fare i giretti…

  14. evabbè ma mó non è che me potete sta a chiede “ma non ti togli la giacca?” “ma il pranzo?” cioè, c’ho da fare cose serie, mi fate perdere il ritmo commentario

  15. “Sono solo una creatrice di contenuti”.
    A leggere questa frase, come fosse un passaggio di poco conto in mezzo ad un discorso che aveva tutt’altri indirizzi, mi sono trovato un pò spiazzato…non è una cosa da poco essere una creatrice di contenuti, ancora meno esserlo per centinaia di migliaia di persone che apprezzano.
    Nel 2015, anzi, è quasi tutto.
    Complimenti e auguri

  16. Ciao a tutti!!!!
    Iaia….che dire, sei peggio di Wonder woman!!! (in positivo eh) 😉
    Fai mille cose, ti dedichi a tutti e tutto con il cuore!!! ❤
    Fantasticaaaa davvero!!! :* :* :*

  17. Sta cosa dei panettoncini non la sapevo!!! mi cogli impreparata!!
    Cmq Sibyl diciamolooooo……. siamo sorelleeee!!!! 😛 aimè ahahah

  18. io sto arrivando ora…..
    sto facendo barattolini aromaizzati di sale e zucchero, con un amico che ho schiavizzato, ma che si sta strafogando mezza crostata! vabbè! ho fatto pure unsa ciambella al farro, cacao e olio ed una torta di mele… direi che lo sto a ripagà eh!? maga maghetta magherrima… io sono UGUALE A TE! voglio fare tante troppe cose, tutte assieme, a volte non mi viene il respiro… proprio nel vero senso della parola…..tu sei fantastica, e prima o pi ti scriverò.. devo farlo per troppe persone, poi la schiena mi fa male a stra troppo seduta e devo calibrar il tutto.. però ti voglio BENE… TE NE VOGLIO TANTO, NON SAI QUANTO… PERCHE’ SIAMO SIMILMENTE SICILIANE… (MIO NONNO DI TRECASTAGNI ERA!) ti voglio bene…… aiutooooooooooo!
    poooooooooooooooiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii ho scovato le ricette delle chutneyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyy!
    o delle mele verdiiiiii da usare e delle perine comparate sabatooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!1
    love maghetta love Giuliaaaaaaaaaaaaa!
    Manu

  19. Qui siamo ancora senza scarico del gabinetto da mercoledì scorso ma tutto va bene. Ho quasi smesso di considerare il bagno una stanza della casa.

  20. Forza che mancano un centinaio di commento, quando siamo carichi li facciamo in un lampo (immaginatemi come i tizi che incitano quellinche vanno in canoa).

  21. Ma allora c’è la tombola!
    Non credo riuscirò a farla tutta, sono in treno con il telefono scarico -.-
    Iaia, volevo solo dirti che, pur non conoscendoti bene, mi sembra evidente il tuo essere speciale 🙂

  22. Ho cinque giorni per finire due storie da regalare per Natale di cui una in inglese ma va tutto benissimo.

    • In cui con benissimo intendo: malissimo e non finirò mai (e quella in inglese sembra scritta da Renzi).

  23. nicol..oggi dobbiamo andare anche oltre per finire la tombola
    20 minuti potrebbero bastare anche per il traguardo finale
    l’importante è correre..correre sempre

  24. Sto adottando la tecnica di usare kindle e cellulare insieme. Non va nessuno dei due ma c’è il piacere del rischio.

    • Roba a tema serie TV, con un gruppo di amiche scriviamo delle idee si trame e poi ad estrazione ce le scriviamo a vicenda (senza sapere da chi la ricevi) per Natale. Una mezza cagata ma divertente.

  25. ma ti pare che mi deve sempre dire che vado troppo veloce? ma se commento ogni 10 dei vostri uffff ahahahah