Skip to content

Il tronchetto con castagne, cioccolato e bontà assortite



Lo so che non è proprio il momento e che siamo tutti riversi per terra agonizzanti ma. Ma spazio per un piccolo tronchetto di tre metri tuttoricopertodichantilly non lo troviamo? Ricoveratemi subito. Subito, ho detto.

La Ricetta

(tratto dal libro Torte e Biscotti del Bimby – un po’ modificata)

La pasta del rotolo

  • 100 grammi di cioccolato fondente a pezzi
  • 4 uova intere fresche
  • 40 grammi di burro morbido a pezzi
  • 150 grammi di zucchero
  • 130 grammi di farina
  • 1 pizzico di sale fino
  • 1/2 bustina di lievito per dolce

 

Trita il cioccolato. Lavora uova, burro, zucchero, farina e sale insieme al lievito. Aggiungi il cioccolato e gira per bene. Fodera la placca del forno con la carta e versa formando un rettangolo di circa 30×30, Cuoci a 180 già caldo per 12 minuti. Sforna e ricopri la pasta ottenuta con un canovaccio inumidito per bene. Capovolgilo e lascialo intipiedire (qui una gif esplicativa).

La Farcia

  • 400 grammi di marmellata di castagne (io ho frullato dei maroni piementosi caramellati)
  • 120 grammi di burro morbido a pezzi
  • 40 grammi di liquore rum (facoltativo)
  • 100 grammi di granella di cioccolato se vuoi arricchirla ancora di più

Lavora tutto insieme e ottieni la farcia. Versa il composto lungo la pasta del rotolo e poi arrotola aiutandoti con il canovaccio. Lascia uno spazio laterale in modo che non sbordi.

La decorazione esterna

La ricetta originale prevedeva che la farcia interna fosse la stessa che ricoprisse l’esterno. Ho deciso di fare una crema chantilly aromatizzata al cacao e caffè e poi decorare con piccole scagliette di fondente. L’effetto “tronchettoso” naturalmente si ottiene lavorando e girando a fantasia con una forchetta. In qualunque modo tu scelga di decorarlo sarà un successo incredibile.



Sono in extremis? No. Sono chiaramente in ritardo ma visto che la foto ce l’abbiamo. La Ricetta davvero buona pure. Che importa? Dopo la versione classica al cioccolato e quella bianca. Dopo la versione con la marmellata di uva spina e pistacchi, caRotolo quella a stella filante (ma quanti rotoli ho fatto?) eccone una un po’ più complessa ma non di preparazione, ricca e generosa. Con la goduria delle castagne che incontrano la chantilly e il sapore del fondente che abbraccia tutto. Un tronchetto incredibile e facile da realizzare che stupirà tutti. Non ci si crede ma serve davvero pochissimo tempo e ingredienti facili da reperire anche se non si è preparati per tempo.

Stupore e bontà. E l’ambulanza che senti sta venendo a prendermi, sì.

10 Comments »

  1. Sai che non ho mai provato a fare un rotolo?! Mi sembra così difficile! Ma quando arrotoli non si spacca tutta la base? A me vien male solo il pensiero 😅
    Come hai passato il Natale? Spero tutto ok!
    Un abbraccio

  2. E’ talmente bello che non avrei il coraggio di affettarlo… scherzo, bello è bello, su questo non ci piove, ma una fettina me la slurpo con piacere… ^_^

Dimmene 4 ! ( ma anche 12)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...