Skip to content

L’insalata che fa bene al cuore e al fegato e le 6 migliori tisane Detox


Ormai da un po’ di anni quando comincia Masterchef seriamente, ovvero quando sai già qualche nome dei concorrenti e hai individuato il personaggio ridicolo messo lì giusto per, sai che sono finite le vacanze di Natale. Proprio quando sei lì a maledirti per tutti i cioccolatini che hai buttato giù (io no, eh. Li benedico e sono fiera dei miei chili presi!) e ti aspettano cofanate di verdura lessa e zero carboidrati si comincia a cucinare seriamente su Sky. Non ti nascondo che alla vista delle chips di banana fritta -su Masterchef daytime- stavo quasi per mollare tutto, agguantare una banana e mezzo litro di olio e darci sotto. Non so come abbia fatto a resistere. Sarà che scrivo così tante dritte su RunLovers che nella solitudine della mia cucina se faccio qualche sgarro penso sempre “chissà cosa penserebbero le persone che ti ringraziano se ti vedessero così. Attaccata alla scatola dei cioccolatini! Vergogna!” (poi lo butto giù lo stesso, chiaramente). Giusto per fare un po’ il punto della situazione sempre su RunLovers ( e su Radio Capital) ho parlato di Alghe e di come e quanto ti aiutino a depurarti dopo i bagordi festivi, ho elencato pure i buoni propositi da brava bambina, rinunciato alla calza della befana a favore di un piattone di wakame e introdotto ufficialmente -e seriamente- il vero e unico segreto per sentirsi in forma, giovane e snello (il segreto di Pulcinella, sì). Il tripudio del detox, dei “buoni propositi” (che in realtà non faccio), dell’abnegazione, dell’autoconvincento e tutta una serie di masochismi infiniti. Ma una domanda risuona forte e prepotente: maccheccefrega?

Macchefrega dei chili in più?

No seriamente: macchecefrega? Abbiamo preso dei chili? E allora? Siamo gonfie come zampogne? E allora? Non ci si abbottonano i jeans? E allora? (mettiamo i leggings). Mica dopo il Natale c’è la prova costume (e anche lì: maccheccefrega?) e comunque hanno inventato i jeggings che hanno sempre un loro perché. Guardandomi allo specchio l’altro giorno con il mio bel panzotto lievitato ho detto “Sembro Kim Kardashian ma montata al contrario” e sai cosa? Sentire ridere tutti e soprattutto me, mi ha fatto sentire una persona migliore. Matura. Non mi sono abbattuta e demoralizzata. Non ho frignato e non ho neanche cominciato a dare più numeri di quanto già faccia generalmente. Ho cominciato a eliminare il superfluo -ma non troppo- e bevuto di più. Ho ricominciato a bere i miei due litri di infusi, perché sotto le feste mi piaceva più la cioccolata calda e adesso a distanza di giorni devo dire che la cioccolata calda è meglio ma che il ChocoTea non è neanche questo schifetto. Posso dirlo schifetto?

Allora ho montato velocemente questo video per mostrarti le mie sei tisane detox e drenanti preferite che reputo migliori e ti ho fatto vedere pure questa buonissima insalata a base di lenticchie e mirtilli rossi che ha rapito ultimamente il mio cuore. L’ho un po’ modificata ma l’ho trovata su un libro che sto amando e di cui ti parlerò presto nella Rubrica la Libreria di Iaia. Il contrasto del dolce e dell’amaro. Quel croccante del pomodoro verde insieme alla morbidezza del mirtillo rosso e sai cosa? Quel connubio della lenticchia con il mirtillo. Non credevo potesse essere così buona. Tanto che poi mi sono messa ad assaggiare i ceci con qualche frutto essiccata e voglio proprio “inventare” un accostamento. Voglio proprio trovare il primo sapore da sola del 2017. Negli anni qualcosina ho trovato e sono sempre momenti davvero preziosi che mi ricordano quanto le piccole cose siano fondamentali.

 

5 Comments »

  1. p.s. a me una tisana non basta mi sa… il pazzo dice ” devi fare un pò di movimento..anche poco!!!!” ..ok c’ha ragione c’ha..ufffffffffffffffffffffffffff

  2. L’influenza che Frugolino si è beccato a Natale ha fatto sì che mi sia risparmiata tutti i cenoni, i pranzi, le merende delle feste… ma mi sono ugualmente gonfiata come una zampogna, vuoi l’ansia per il termometro che per giorni non ha fatto altro che schizzare sopra i 39, vuoi per le nottate in bianco, vuoi per la reclusione forzata!!! Quindi via con il detox e, non appena le temperature raggiungeranno livelli più umani, tante belle camminate, possibilmente al mare! 🙂

  3. Sono d’accordo: maccheccefrega????? :p

    Io più che banana fritta ho un grossissimo problema con i taralli 😥 e niente, la verità è la tisana serve pure a me!!!!

Dimmene 4 ! ( ma anche 12)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...