Frittelle di Ceci alle erbe aromatiche


  • 130 grammi di farina di ceci
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1/2 cucchiaino di cumino macinato (facoltativo)
  • 1 punta di curcuma
  • 120 grammi circa di ceci già lessati e schiacciati con la forchetta
  • 240 ml di latte
  • 1 uovo
  • 1 spicchio di aglio pestato (se piace)
  • la scorza grattugiata di un limone non trattato
  • il succo del limone
  • una manciata di erbe aromatiche fresche che si preferiscono: coriandolo (o prezzemolo), erba cipollina etc.
  • 1 cucchiaino raso di bicarbonato di sodio

Metti la farina di ceci, il sale, il cumino e la curcuma in una ciotola. Mescola per bene e aggiungi i ceci schiacciati con la forchetta. In un’altra ciotola metti il latte, l’uovo, l’aglio e il succo con la scorza del limone. Sbatti accuratamente questi liquidi e incorporali ai secchi precedenti. Aggiungi le erbe e mescola per bene. Lascia riposare il composto in frigorifero almeno 20 minuti e solo  quando dovrai cuocere le frittelle aggiungi il bicarbonato (all’ultimo momento) e gira per bene nuovamente. In una padella metti dell’olio (o  del burro come preferisci) e a fuoco medioalto versa con un mestolo una dose di pastella e gira finché le frittelle sono cotte da ambo i lati.

La ricetta del libro (di cui parlerò poco più giù) prevede una salsetta ai peperoni e l’aggiunta dell’halloumi (formaggio) perché effettivamente la consistenza di queste frittelle è piuttosto “fitta” e se vogliamo “pesante”; questo può dipendere dalla quantità e qualità di ceci e dal proprio gusto, infatti basterà bilanciare la corposità della frittella aggiungendo più o meno ceci (rispetto alla ricetta originale ho leggermente ridotto la quantità di ceci lessi, ad esempio). Sono ottime per farci dei panini o per essere servite come secondo piatto ricco con una bella insalatona di mais o se vogliamo proprio abundare di legumi allora via con ceci, yogurt e cumino (al posto del latte a ben pensarci si potrebbe pure adoperare lo yogurt ora che ci penso, magari renderebbe tutto leggermente più spumoso e morbido. Proverò).

La Ricetta è tratta da Ricette Vegetariane (per freschi e stuzzicanti piatti senza carne) di Chloe Cocker e Jane Montgomery edito dalla Red Edizioni di cui ho parlato qui all’interno de La Libreria di Iaia.

Che io abbia una perversione per i ceci, tanto quanto per le alghe e l’avocado, non è un segreto per nessuno; anzi a dirla tutta ormai anche amici e parenti grazie a queste preziose pepite legumose possono dormire sogni sereni e tranquilli. Se hanno a casa un avocado o una lattina di ceci è fatta: “la pazza è sistemata” e via. Tutti felici, io per prima. I ceci mi piacciono con il limone. Mi piacciono a zuppa. Mi piacciono in insalata. Mi piacciono con i pomodori. Mi piacciono schiacciatiimpolpettatieriscaldati. Mi piacciono schiacciati a hummus con tantotantotantotantotantolimone. Mi piacciono in qualsiasi modo. Tradizione (mia e del mio amore paposo) vuole che per il mio compleanno si mangi insieme un Piatto di Ceci. E lo mangeremo insieme per tutti i 12 Dicembre della mia vita. Sempre e per sempre. Sono legata ai ceci, e non è difficile intuirlo quindi, in modo a dir poco morboso. Ho tantissimi ricordi legati a un bel piattone fumante di ceci. Uno su tutti l’immagine di me che torno dal liceo e a tavola trovo un piatto fumante di Ceci. Io e papà che ci guardiamo. Scoppiamo a ridere e diciamo all’unisono “Pronti con le dentiere?”, perché a mamma sono sempre venuti un po’ duretti. Poco importa se tutte le accortezze del caso sono state adoperate. Il bicarbonato. Il tempo di riposo. Il cucchiaio di acciaio da evitare e le macumbe attorno al tegame. A mamma i ceci vengono duri e ti dirò: a me i ceci di mamma se fossero diversi non piacerebbero. Proprio come a papà. Rassegnati e felici.

Anche su Runlovers ho messo l’hamburger vegetariano con i ceci (e lenticchie) che più mi piace. Non per niente è finito pure sul mio libro. Ne ho preparati nel tempo di diversi (e sempre su Runlovers ne è previsto un altro, sempre guarda un po’ composto di ceci) e mi sono convinta nel tempo che, se non ci sono i ceci a dar consistenza e sapore in questo tipo di preparazione polpettosa, il gusto ne risenta. E tanto.